lunedì, Ottobre 25, 2021

Una novità (a dir poco discutibile) dagli USA: la pizza in barattolo

- Advertisement -

Notizie più lette

Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Dall’America arriva la pizza in barattolo: una variante (a dir poco discutibile) servita in numerosi locali (e da mangiare col cucchiaio).

La pizza, ovvero il simbolo più bello della cucina napoletana, è dal 2017 patrimonio mondiale dell’Unesco.

Una pietanza conosciuta in tutto il mondo, da mangiare comodamente seduti a tavola tagliandola con coltello e forchetta oppure, come la bella tradizione insegna, “a portafoglio” mentre si passeggia per strada.

La pizza vanta numerosi tentativi di imitazione in tutto il globo, ma un qualcosa di mai visto (e parecchio discutibile) arriva dagli USA, dove è stata realizzata la cosiddetta pizza in barattolo.

Questa pizza “scomposta” viene servita in un vasetto e si mangia con il cucchiaio, quasi come se fosse una coppa gelato: questa “nuova ricetta” viene servita in numerosi locali americani ed è giunta anche in nazioni del nord Europa.

I ristoratori l’hanno concepita anche come aperitivo, farcendo il barattolo con gli ingredienti classici, ovvero impasto, pomodoro, mozzarella, olio e basilico, che appaiono letteralmente “sacrificati e stretti” pensando alla vera pizza.

Ed è ovvio che “i puristi” e i buongustai della pizza hanno trovato almeno “bizzarra” questa nuova versione, le cui foto stanno spopolando da tempo sui social.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -spot_imgspot_imgspot_img

Ultime Notizie