Napoli, faida di Camorra del 2012 a Scampia: 9 arresti per tre omicidi

317
Napoli, faida di Camorra del 2012 a Scampia: 9 arresti per tre omicidi

Faida di Scampia: tra i destinatari degli arresti ci sono i capi dei clan Abete-Abbinante-Notturno e Marino-Leonardi-Vanella Grassi.

I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Napoli hanno eseguito stamattina 9 arresti per tre omicidi consumati durante la terza faida di Scampia, avvenuta nel 2012.

Le indagini dei militari, coordinate dalla Dda partenopea, si sono fondate sulle dichiarazioni di alcuni collaboratori di giustizia ma anche su intercettazioni e riscontri. Due delitti avvennero il 9 ottobre 2012, mentre il terzo il 23 ottobre dello scorso anno: entrambi maturarono nell’ambito della guerra di Camorra che aveva portato alla frantumazione del cartello dei clan di Scampia e Secondigliano nelle due fazioni degli Abete-Abbinante-Notturno contrapposti ai Marino-Leonardi-Vinella Grassi.Napoli, faida di Camorra del 2012 a Scampia: 9 arresti per tre omicidi Le persone raggiunte dalla misura cautelare, secondo gli investigatori, sono esponenti di primissimo piano dei due clan: si tratta di Angelo Abbinante (28 anni, già detenuto a Cuneo), Gennaro Abbinante (29 anni, già detenuto a Santa Maria Capua Vetere), Umberto Accurso (26 anni, già detenuto a Novara), Luigi Aruta (31 anni, già detenuto a Frosinone), Giovanni Carriello (41 anni, unico libero prima dell’ordinanza), Antonio De Vita (57 anni, già detenuto a Rossano), Alessandro Grazioso (33 anni, già detenuto a Salerno), Antonio Mennetta (34 anni, già detenuto a Sassari) e Giuseppe Montanera (32 anni, già detenuto ad Asti).