Incendio a Fuorigrotta: si attivano i Carabinieri della Compagnia di Bagnoli

1275

I Carabinieri della Compagnia di Bagnoli hanno coordinato le operazioni di soccorso fino a tarda notte con i Vigili del Fuoco per spegnere l’incendio divampato ieri pomeriggio a Fuorigrotta nei pressi dei Campi Flegrei.

Anche la città di Napoli non viene risparmiata dagli incendi. Mentre diversi roghi continuano a devastare le zone a ridosso del Vesuvio, nella zona di Fuorigrotta si sono sviluppati due incendi. E’ accaduto ieri pomeriggio in via Caravaggio, fra Posillipo e Fuorigrotta, e nei pressi della stazione dei Campi Flegrei. Quest’ultimo si è esteso nelle zone di via Venezia Giulia, via Testa e via Campegna. I Carabinieri della Compagnia di Bagnoli sono stati i primi ad arrivare sul luogo dell’incendio ed hanno condotto le operazioni di soccorso con messa in sicurezza dei cittadini e scongiurando l’estensione delle fiamme adoperandosi con secchi d’acqua tra il clamore dei cittadini. Il loro intervento ha facilitato i Vigili del Fuoco arrivati poco dopo che hanno potuto operare con tempestività grazie ai Carabinieri che li conducevano sui luoghi dell’incendio. Sono stati impegnati da ieri pomeriggio fino a tarda notte ma alla fine l’incendio è stato spento. La collaborazione dell’Arma dei Carabinieri è stata importante per il buon fine delle operazioni di soccorso. Questo intervento dei militari rispecchia il grande spirito di collaborazione nelle operazioni d’incendio che stanno affliggendo Napoli in questi giorni. L’episodio ha evidenziato, una volta ancora, la carenza di personale che i pompieri sono costretti a fronteggiare in questi giorni. Per le operazioni di spegnimento sul Vesuvio è stato necessario l’arrivo di squadre provenienti da altre regioni, su tutte il Piemonte. Mentre in Prefettura i Sindaci si sono incontrati per fare il punto della situazione. Il piano antincendio annunciato lo scorso anno dal governatore De Luca ha purtroppo evidenziato diverse lacune che in questi giorni sono venute fuori restituendoci il quadro di una regione non pronta a fronteggiare il massiccio numero di roghi che la stanno falciando. Oltre al Vesuvio, sono più di seicento le area colpite da incendi.