Napoli, ecco Wetaxi: l’app per sapere in anticipo il costo della corsa

1074
Napoli, ecco Wetaxi: l'app per sapere in anticipo il costo della corsa

Wetaxi: presentata a Palazzo San Giacomo la app con cui gli utenti potranno conoscere in anticipo il costo della singola corsa.

Arriva a Napoli Wetaxi, la app con cui gli utenti potranno chiamare un taxi e conoscere in anticipo il costo massimo della corsa, pagandola con sistemi elettronici e usufruendo anche di sconti.

L’app (nata nel 2017 a Torino e già attiva in altre 12 città italiane) è stata presentata stamattina presso la Sala Giunta di Palazzo San Giacomo. Wetaxi porta con sé un modello di mobilità intelligente, che vede coinvolti i 400 tassisti di Consortaxi. “Wetaxi – ha detto il fondatore nonché amministratore della app, Massimiliano Curtoè una piccola rivoluzione in giro per l’Italia che ha come obiettivo principale la trasparenza perché consente all’utenza di conoscere in anticipo il costo della corsa”.

Tra le novità più interessanti c’è il borsellino elettronico, ricaricabile dal sito e che – come spiegato da Curto – “può essere uno strumento utile per i tanti genitori che nei weekend passano notti insonni preoccupati per i figli. Caricando il borsellino elettronico invece possono dormire sereni e sapere che i loro figli possono tornare in taxi”.Napoli, ecco Wetaxi: l'app per sapere in anticipo il costo della corsa Da sottolineare come, in occasione del lancio del servizio in città, Wetaxi offre, per chi utilizzerà l’app fino al 30 aprile, uno sconto di 5 euro sulla prima corsa e una riduzione del 20% per tutte le corse effettuate il venerdì.

Soddisfazione nella Giunta del Comune di Napoli: “La collaborazione con Wetaxi si inserisce – come ha sottolineato l’assessore ai Trasporti, Mario Calabresenel Piano di mobilità sostenibile approvato in Giunta nel 2016, che ha tra i suoi obiettivi rendere intelligente la mobilità che si fonda sul trasporto pubblico integrato con tutte le altre modalità di trasporto e favorisca il trasporto collettivo. Spero che con Wetaxi si possa rendere funzionante al meglio proprio il servizio del taxi collettivo in cui credo molto”.

Foto in evidenza: “Il Mattino”