Salerno: la festa della pizza compie 25 anni

0
783
Salerno: la festa della pizza compie 25 anni

Salerno: la festa della pizza compie 25 anni. Dal 12 al 16 luglio l’evento gastronomico culturale invade Piazzale Salerno Capitale.

Era il 1998: per la prima volta tra i dedali del centro storico di Salerno si diffondeva forte il profumo dei forni a legna: nove pizzerie partecipavano alla prima edizione. Quattro giorni di manifestazione, oltre 30mila tranci distribuiti e 70mila visitatori. Oggi, 2023, la Festa della Pizza compie 25 anni.

Dal 12 al 16 luglio l’evento gastronomico culturale ideato dalla mente eclettica di Maurizio Falcone, organizzato dall’Associazione Alimenta (presieduta dallo stesso Falcone con Alfonso Aufiero) con Effe Emme Eventi e realizzato con il patrocinio di Regione Campania, Provincia di Salerno, Comune di Salerno, Camera di Commercio di Salerno, CNA  Salerno, ONMIC, HUMANITAS e AiC Campania – nella squadra organizzativa anche Nunzio Mascolo, responsabile tecnico delle pizzerie – invade Piazza Salerno Capitale (Grand Hotel Salerno).

Invariato il format: sapori, colori e tradizioni della Campania ma anche musica, cultura e spettacolo.

La manifestazione negli anni è stata una grande kermesse itinerante: dopo il grande successo nel centro della città, si è spostata in tante zone di Salerno, ma anche a Pontecagnano, Giffoni Valle Piana fino ad approdare al Parlamento di Strasburgo per difendere la cottura della pizza con il forno a legna.

Ancora: si è presentata all’attenzione del grande pubblico in occasione delle due edizioni, 2000 e 2001, del Festival della Canzone Italiana di Sanremo e, nel giugno del 2002, del XIV Festival del Fitness di Rimini.

Infine, nel 2005, una delegazione, dopo essere stata ricevuta dal Pontefice Benedetto XVI in Piazza S.Pietro, ha donato un forno a legna al Santo Padre che, a sua volta, lo ha destinato alla Gendarmeria Vaticana. La Festa della Pizza ha varcato anche la soglia dei Musei Vaticani e a Castel Gandolfo.

L’obiettivo, oggi come allora, è quello di rinvigorire, rinnovandola, la tradizione della pizza campana artigianale. Un’occasione unica per dare visibilità a tutte le aziende della filiera, un unicum che si caratterizza per l’equilibrata formula tra offerta gastronomica e intrattenimento.

“Grazie al Comune di Salerno siamo al lavoro da mesi per un rientro in grande stile. In quest’ottica stiamo pensando a un allestimento nuovo, unico, che colga nel segno della memoria degli affezionati della Festa della Pizza, nella speranza di sorprendere anche il nuovo pubblico. Noi non vediamo l’ora” anticipa Maurizio Falcone, ideatore della manifestazione insignita del prestigioso Premio Patrimonio d’Italia per la tradizione riservato alle eccellenze nazionali.

Top secret il carnet di ospiti sul palco: unica certezza al momento sono solo i conduttori, Pippo Pelo e Adriana Petro, conduttori tanto amati di Radio Kiss Kiss. Come in passato, ogni sera si alterneranno tanti artisti della musica italiana, ma ci sarà spazio anche per la comicità e per la danza, quest’ultima aperta alle realtà più longeve e talentuose del territorio.

La Festa della Pizza è realizzata con l’importante sostegno di: Radio kiss Kiss, Santoro Creative Hub, Molini Pizzuti, La Torrente, Coca Cola, Birra Peroni, Forni Artistica Mediterranea, Humankey (Main Sponsor) e Cooper Pul, RHC Maintenance & Service, Carrino Noleggi, Pavar Attrezzature, Punto Legno Store, Caseificio Ilka (Sponsor Tecnici).