giovedì, Gennaio 20, 2022

Notre Dame De Paris, Peppe Gomez parla dell’accoglienza dei napoletani per lo spettacolo e Cocciante

- Advertisement -

Notizie più lette

Redazionehttp://www.2anews.it
2Anews è un magazine online di informazione Alternativa e Autonoma, di promozione sociale attivo sull’intero territorio campano e nazionale. Ideato e curato da Antonella Amato, giornalista professionista. Il magazine è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n.67 del 20/12/2016.

NOTRE DAME DE PARIS. IL PROMOTER LOCALE PEPPE GOMEZ PARLA DELL’ACCOGLIENZA NAPOLETANA E DEL RAPPORTO DELLA CITTA’ CON COCCIANTE.

Arriverà a Napoli dal prossimo 27 ottobre al Palapartenope, “Notre Dame De Paris”. Un’occasione irripetibile che vedrà eccezionalmente all’opera nella struttura di via Barbagallo l’intero cast originale del debutto, con il grande ritorno di Lola Ponce nei panni di Esmeralda.

Insieme a lei, Giò Di Tonno – Quasimodo, Vittorio Matteucci – Frollo, Leonardo Di Minno – Clopin, Matteo Setti – Gringoire, Graziano Galatone – Febo, Tania Tuccinardi – Fiordaliso. «Quella di rivedere in città lo stesso cast del lontano debutto del 2002 – ha detto il noto promoter locale dello spettacolo Peppe Gomezè un’opportunità davvero speciale.

Un momento di grande commozione ed eccezionalità artistica che purtroppo vedrà assente solo lo scomparso artefice della nascita del grande lavoro, David Zard. Un sognatore e visionario senza eguali che, sia pure oggi ben rappresentato dal figlio ed erede Clemente, sicuramente mancherà a quanti hanno apprezzato nel tempo le sue gesta artistiche. Da me vissuto come promoter in ogni sua edizione dalla prima ad oggi, “Notre dame de Paris” a Napoli ha sempre registrato una particolare accoglienza». Notre Dame De Paris, Pepe Gomez parla dell'accoglienza di Napoli con Cocciante

«Posso affermare – ha continuato Peppe Gomezche dall’esordio c’è stato un invisibile fil rouge pronto a legare il lavoro ai napoletani. Ogni volta si è verificato un enorme successo di pubblico. Lo stesso Riccardo Cocciante, autore delle meravigliose musiche, ha costantemente parlato di come, una volta sul palco a fine spettacolo, ha potuto sentire il particolare calore del pubblico partenopeo. Un’accoglienza, come ha ribadito spesso lo stesso cantautore e musicista, che è andata sempre oltre quella espressa nelle altre città fino a raggiungere i livelli e i toni di una vera ovazione».

 

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -spot_imgspot_imgspot_img

Ultime Notizie