Pallanuoto: Christian Andrè è il nuovo allenatore della Canottieri Napoli

331
Pallanuoto. La Canottieri Napoli al Foro Italico (ore 18,00) con la Roma

La Canottieri Napoli ha firmato l’accordo con Christian Andrè che guiderà la squadra di pallanuoto giallorossa per i prossimi due anni.

Dopo essere stato per dieci anni capitano della formazione giallorossa dal 1995 al 2004 oggi ci torna da allenatore. Christian Andrè 47 anni allenatore del San Mauro, fino allo scorso anno, subentra a Paolo Zizza che è stato invece allenatore della Canottieri Napoli per ben 18 anni.
L’accordo con il neo allenatore, Christian Andrè, è inizialmente su base biennale, e prevede anche una forte e significativa collaborazione a livello giovanile con il passaggio di alcuni attuali tesserati del San Mauro alla Canottieri onde rafforzare le formazioni under 15 e 17. Enzo Massa continuerà a mantenere gli stessi incarichi già ricoperti. Sarà anche ripristinata la Scuola di Pallanuoto per i più giovani.
E’ per me motivo di grande orgoglio tornare alla Canottieri Napoli dove ho trascorso anni indimenticabili e dove in relatà non mi sono mai staccato – ha detto Christian Andrè visibilmente soddisfatto dopo aver sottoscritto l’accordo con il sodalizio giallorosso – Certo la strada sarà tutta in salita, ma ci sono gli stimoli giusti per questa nuova e affascinante sfida.
Mi dispiace per Paolo Zizza, ma al tempo stesso questo mi darà la  possibilità di provare a realizzare un’impresa che sulla carta appare molto difficile”.  Soddisfazione per aver definito l’accordo con Christian Andrè anche da parte della dirigenza del Molosiglio, “Siamo contenti di aver concluso l’accordo con Christian Andrè che torna nel nostro sodalizio dopo averne militato per quindici anni, ma che è sempre stato legato ai colori giallorossi – ha detto il presidente, Achille Ventura – Desidero ringraziare Paolo Zizza per questa lunga militanza con la Canottieri e per le grandi soddisfazioni che ci ha regalato in questi anni.
Gli auguro di raccogliere, con la Nazionale o con un altro club, tantissimi successi. Purtroppo la sua permanenza alla guida della nostra formazione non poteva garantire i programmi che ha l’attuale dirigenza della Canottieri Napoli per il futuro ”.