Pallanuoto, A2 maschile: esordio positivo per la Carpisa Yamamay Acquachiara (11-3)

141
A2 maschile: Carpisa Yamamay Acquachiara domani contro la Muri Antichi a S.Maria

Pallanuoto. La Carpisa Yamamay Acquachiara vince contro il Cus Unime. Mauro Occhiello: “Buon esordio, nel complesso sono soddisfatto”.

La Carpisa Yamamay Acquachiara comincia nel migliore dei modi il suo secondo campionato consecutivo di A2. Netto il successo sui siciliani del Cus Unime, che si presentano a S.Maria Capua Vetere con soli undici uomini in formazione. Buona nel complesso la prova della squadra di Occhiello, molto aggressiva in difesa e positiva anche in attacco, soprattutto nella prima parte della gara.

Cronaca

L’Acquachiara chiude la prima frazione con un 5 su 8 complessivo al tiro e con un robusto vantaggio (5-1), frutto soprattutto di recuperi difensivi e rapide controfughe. Apre le marcature Manuel Occhiello, che sfrutta una disattenzione difensiva dei siciliani dopo soli 27″. Replica con un diagonale in superiorità numerica dal lato cattivo Stefano Mauro, che poi segnerà anche il gol del 3-1 con un bel tiro da posizione 3.
Il quarto gol targato Ach è di Daniele De Gregorio, che se ne va in “uno contro zero”, il quinto porta la firma di capitan Tozzi, ben servito in controfuga dallo stesso De Gregorio. Il Cus Unime nel primo tempo tira una sola volta verso la porta di Rossa e fa centro: è il gol più bello finora, un gran tiro da fuori sul quale nulla può l’estremo difensore biancazzurro.
Nella seconda frazione Vittorioso dà un saggio delle sue grandi capacità balistiche andando a segno due volte, ma le distanze tra le due formazioni rimangono immutate (7-3) grazie alle prime reti in biancazzurro di Emiliano (uomo in più) e Matteo Aiello, che trasforma un rigore conquistato da Langiewicz. Rossa protegge il +4 con un paio di buoni interventi, bella soprattutto la parata che impedisce a Cusmano di accorciare le distanze dal lato cattivo.
La gara prosegue senza particolari problemi per la squadra biancazzurra anche dopo il cambio di campo. Lorenzo Briganti, capocannoniere dell’Acquachiara nella scorsa stagione, segna i suoi primi due gol stagionali: il primo con l’uomo in più, l’altro finalizzando con una beduina l’ennesima controfuga biancazzurra.

Si va all’ultimo intervallo con un +6 (9-3) che di fatto consegna i primi tre punti alla squadra di Mauro Occhiello con un tempo di anticipo. Nella quarta frazione, infatti, succede poco. L’Acquachiara allunga con il terzo gol di Briganti e il secondo di Manuel Occhiello, che ha aperto e chiuso le marcature dell’incontro. Da segnalare una gran parata di Rossa, che nega la tripletta a Vittorioso in “uno contro zero”.

Soddisfatto Mauro Occhiello: “Buon esordio, nel complesso sono soddisfatto. La partita inaugurale in genere è sempre complicata, temevo che i ragazzi patissero un certo timore riverenziale nei confronti del Cus Unime, che ha tanta qualità ed esperienza nei primi sette, e invece proprio l’approccio alla gara è stata una delle note più liete della giornata“.

ACQUACHIARA-CUS UNIME 11-3 (5-1, 2-2, 2-0, 2-0)

Carpisa Yamamay Acquachiara: Rossa, Pellerano, De Gregorio Dan. 1, Langiewicz, Occhiello I., Aiello E. 1, Occhiello M. 2, Aiello M. 1, Iula, Tozzi 1, Mauro 2, Briganti 3, Ronga. All. Occhiello.

Cus Unime: Spampinato, D’Angelo, Eskert, Giacoppo E., Geloso, Cusmano, Vittorioso, Andrè, Paratore, Runza, Spizzica. All. Naccari

Arbitri: Taccini e Valdettaro.

Superiorità numeriche: Acquachiara 3/8 + 1 rig., CusUnime 2/12. Note: usciti per limite di falli Geloso (C) nel terzo tempo.

FOTO ROBERTO POLVERINO