Mondiali 2018, la Francia schianta l’Uruguay. Il Belgio fa piangere il Brasile

439

Riprendono quest’oggi i Mondiali 2018 in Russia con i quarti di finale tra Uruguay e Francia alle 16 e il big match tra il Brasile favorito per la vittoria finale e il Belgio alle 20. Ecco i risultati finali.

Aggiornamento in data 6 luglio h. 22.30 – I risultati dei primi quarti di finale

I tifosi del Brasile piangono ma questa volta è il Belgio ad eliminarli. Il Brasile è l’ultima delle squadre sudamericane che saluta i mondiali di Russia. Finisce 2-1 a Kazan, risultato che determina un mondiale solo per squadre europee. Infatti la partita Francia-Uruguay che si è tenuta alle ore 16,00 è terminata con il risultato a favore dei francesi per 2 a 0. Le prime due semifinaliste sono Francia e Belgio. Domani si svolgeranno le partite Russia-Croazia e Inghilterra Svezia. Staremo a vedere chi andrà in semifinale a scontrarsi con Belgio e Francia.

I primi quarti di semifinale

Brasile-Belgio è il primo quarto di finale di Russia 2018 e i quotisti Snai danno un vantaggio non abissale ai verdeoro nelle scommesse su chi passerà il turno: la nazionale di Tite in semifinale è proposta a 1,53, sui Diavoli Rossi si punta invece a 2,40. Si punta invece a 3,35 sul pareggio, risultato mai registrato nei quattro precedenti. La distanza aumenta di molto nelle scommesse su chi vincerà il titolo. I verdeoro sono stati favoriti sin dall’inizio e ora viaggiano ancora davanti a tutti, piazzati a 3,75. I Diavoli Rossi, partiti a 12,00, ora sono a 7,00.

Nell’altro quarto di oggi, tra Uruguay e Francia, la formazione di Deschamps è favorita a 2,00, contro il 3,15 sul pareggio e il 4,50 per il successo uruguaiano. Quote alla francese anche nelle giocate sul passaggio del turno (la semifinale è a 1,40 per i transalpini e a 2,75 per i sudamericani) così come in quelle sul trionfo finale: Uruguay a 15, Francia data a 5,00.

Tite: vedremo una partita ricca di calcio bonito

“Il potere creativo del Belgio è notevole, loro sono molto forti, hanno qualità e anche un grande tecnico. Vedremo una bella partita, ricca di calcio ‘bonito'”. In una Kazan letteralmente invasa dalla torcida brasiliana, il ct della Selecao, Tite, parla del match per i quarti del Mondiale, sottolineando le qualità dei rivali. Poi passa a parlare dei suoi e di chi manderà in campo: “sulla fascia sinistra torna Marcelo – dice Tite -, mentre in mezzo al posto di Casemiro (squalificato ndr) giocherà Fernandinho. Neymar? A me interessa solo che continui ad esprimersi ad altissimi livelli”.

“Belgio e Brasile sono molto simili per quanto riguarda la qualità e il talento dei giocatori, ma la differenza è che noi non abbiamo mai vinto un Mondiale”. Lo ha detto il ct del Belgio Roberto Martinez, alla vigilia della partita contro la Selecao, valida i quarti di finale di Russia 2018. “I brasiliani non hanno il blocco psicologico di chi non ha mai vinto i Mondiali – ha detto ancora il ct belga –. A parte il talento e la tattica, hanno la mentalità di chi sa come si vince il torneo”. Quindi il Belgio ha poche speranze? “Non molte squadre possono fare quello che abbiamo fatto con il Giappone – ha risposto Martinez – C’è qualcosa di speciale nella nostra squadra, ci siamo preparati per questa partita negli ultimi due anni. Siamo pronti”.

Uruguay-Francia 0-2

La Francia è la prima semifinalista dei Mondiali di Russia 2018. I Bleus del ct Didier Deschamps hanno battuto 2-0 l’Uruguay – privo di Cavani – nel quarto di finale giocato a Nizhny Novgorod. Un gol per tempo: al 40′ calcio di punizione dalla destra di Griezmann e colpo di testa vincente di Varane. Il raddoppio al 61′: tiro dalla distanza di Griezmann, Muslera tocca ma non trattiene e la palla rotola in rete. In semifinale la Francia affronterà la vincente di Brasile-Belgio.

Brasile-Belgio 1-2

Il Belgio è la seconda semifinalista dei Mondiali di Russia 2018. Ha battuto a Kazan il Brasile 2-1 e ora affronterà martedì a San Pietroburgo la Francia. Diavoli Rossi in vantaggio al 13′ per una deviazione di testa di Fernandinho su azione di calcio d’angolo. Al 31′ il raddoppio di De Bruyne che dopo una ripartenza di Lukaku batte Alisson con un diagonale dal limite dell’area. Al 76′ il Brasile accorcia le distanze con un colpo di testa di Renato Augusto, appena entrato al posto di Paulinho. Forcing finale dei verdeoro che non è sufficiente. Per il Belgio è il miglior risultato ai Mondiali dall’edizione di Messico ’86, che chiuse al quarto posto.