mercoledì, Maggio 29, 2024

Festival della Filosofia in Magna Grecia: millequattrocento studenti in due sessioni

- Advertisement -

Notizie più lette

Redazione
Redazionehttp://www.2anews.it
2Anews è un magazine online di informazione Alternativa e Autonoma, di promozione sociale attivo sull’intero territorio campano e nazionale. Ideato e curato da Antonella Amato, giornalista professionista. Il magazine è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n.67 del 20/12/2016.

Festival della Filosofia in Magna Grecia. Millequattrocento studenti in due sessioni dall’8 al 12 e dal 15 al 19 aprile 2024, Velia e Paestum. Apertura a Vallo della Lucania. I filosofi Giuseppe Girgenti e Riccardo Dal Ferro protagonisti dell’evento.

“DIKE” è il tema dell’edizione cilentana del Festival della Filosofia in Magna Grecia ideato da Giuseppina Russo. La kermesse ha aperto a Vallo della Lucania al Teatro de Berardinis, con i saluti istituzionali del sindaco Antonio Sansone, del vicesindaco Tiziana Cortiglia e l’assessore Iolanda Molinaro. Il programma è stato presentato dalla presidente del Festival Giuseppina Russo, dal direttore scientifico Annalisa Di Nuzzo, dall responsabile dell’analisi dialogica / metodologia didattica Salvatore Ferrara, dal responsabile dei laboratori Alessio Ferrara questa edizione – in corso a Vallo della Lucania, Ascea, Elea-Velia, Paestum. Due sessioni dall’8 al 12 e dal 15 al 19 aprile 2024 con la partecipazione di circa 1400 studenti liceali provenienti da tutta l’Italia per rivivere l’antico percorso della koinè mediterranea. “L’iniziativa ha consolidato una dimensione nazionale ed internazionale coinvolgendo oltre decine di migliaia di liceali nelle precedenti edizioni, diffondendo la conoscenza del patrimonio culturale e archeologico dei territori della Grecia e della Magna Grecia. Il Festival della Filosofia esaltando il Genius Loci, in collaborazione con gli Enti Locali, le Istituzioni e tutti i soggetti impegnati nella valorizzazione del territorio, è un ponte ideale tra i luoghi rappresentativi del pensiero occidentale. I liceali provenienti da tutta Italia dissertano sul tema filosofico passeggiando tra le meraviglie delle aree archeologiche di Velia e Paestum, e nel centro dei comuni di Vallo della Lucania, Ascea” dichiara l’ideatrice e presidente del Festival Giuseppina Russo che ha portato negli anni l’iniziativa a Matera, Metaponto, Lecce e Gallipoli, Siracusa e Val di Noto e in Grecia ad Atene, Delfi, Maratona ed Epidauro.
Un fitto programma per gli studenti con il teatro filosofico che apre il festival nel teatro de Berardinis di Vallo della Lucania. “La giustizia di Antigone. Etica e politica” a cura di Annalisa Di Nuzzo. Interpreti: Riccardo Marotta, Noemi Perfetto, Jessica Granato. La Bottega dell’empatia del professore Salvatore Ferrara.
Quest’anno sono due i dialoghi filosofici “La giustizia secondo Platone. Dal Mytos al logos e dal logos alla praxis ” del professore Giuseppe Girgenti e “Filosofia studiata o filosofia vissuta? Una questione di giustizia” del professore Riccardo Dal Ferro.
Le giornate proseguono con i laboratori filosofici coordinati da Alessio Ferrara. Yoga e meditazione con Giovanni Pisano, Mina di Maio, Teatro con Alessandro Gioia, Riccardo Marotta, Street Art con Andrea Aldam, Teo Sant’Agata, Espressioni visive con Danilo Piscopo, Roberto Caccioppoli, Fantasiologia con Massimo Gerardo Carrese, Resli Tale, Fotografia con Sebastiano Cautiero, Federica Bruschi, Radiosofia con Mario Migliaccio, Salvatore Esposito, Musica con Luca Cioffi, Mario Di Bonito, Movimento espressivo con Elvira Maione, IIaria Cecere, Movimento espressivo con Martina Cotugno, Giuliana Bello che si concludono con UN_ANIME, una performance finale degli studenti e delle studentesse. Il Festival si caratterizza inoltre per le passeggiate filosofico-teatrali nell’Area Archeologica di Velia e di Paestum con la selezione testi e autori a cura di Annalisa Di Nuzzo Regia di Fabio Coccifoglia. A Velia “La giustizia delle cose”. Interpreti: Parmenide Alfonso D’Auria, Andromaca Fabiana Fazio, Eraclito Giampiero Schiano. Nell’Area Archeologica di Paestum “In nome della giustizia” Interpreti: Soldato di Antigone Dario Rea, Antigone Clara Bocchino, Ifigenia Francesca De Nicolais, Gorgia Emilio Vacca.
L’Agorà tra docenti di Philosophy for Children a cura deI Crif (centro Ricerca Indagine Filosofica) della professoressa Giuseppina Giuliano.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie