Pino Daniele, al San Paolo di Napoli un concerto in sua memoria

4606
Lotto, vinti 125 mila euro con la data di nascita di Pino Daniele

Pino Daniele: il 7 giugno tanti big della musica lo ricorderanno in un concerto tributo allo stadio San Paolo.

Sono passati più di tre anni da quando Pino Daniele ci ha lasciati. Tre anni non bastano certamente a far dimenticare le sue poesie sotto forma di canzone, oltre che gli assoli geniali alla chitarra, caratteristiche con cui il Nero a metà si è fatto apprezzare in tutto il mondo. Pino Daniele ha lasciato un marchio indelebile nella storia della musica, anche grazie alle tante collaborazioni intraprese con vari big. Molti di questi saranno il prossimo 7 giugno allo stadio San Paolo di Napoli, quando gli verrà dedicato un concerto tributo. L’evento si chiamerà Pino è, organizzato dalla Friends and Partners di Ferdinando Salzano (suo manager) e il cui incasso andrà in beneficenza. Ci saranno ad esempio Francesco De Gregori e Fiorella Mannoia, oltre a Jovanotti ed Eros Ramazzotti.Pino Daniele, al San Paolo di Napoli un concerto in sua memoria C’è da scommetterci che questi ultimi due saranno tra i più emozionati, visto che con Pino Daniele hanno condiviso proprio nello stadio di Fuorigrotta un concerto storico: quello del giugno 1994, pochi giorni dopo la morte di Massimo Troisi, con cui Pino ha formato un indissolubile legame umano e professionale. Il cast sarà nutritissimo: ci saranno anche Biagio Antonacci, Claudio Baglioni, Mario Biondi, Elisa, Emma, Gianna Nannini e Giuliano Sangiorgi, oltre agli storici amici dei Napoli Centrale, ovvero James Senese, Tullio De Piscopo e Tony Esposito, che all’omaggio a Pino Daniele aggiungeranno il saluto a Rino Zurzolo e il tifo per Joe Amoruso, il quale, dopo quasi tre mesi in ospedale, è passato da uno stato di coma ad uno di semicoma (dando segni di coscienza insperati anche per i medici). Probabile anche la partecipazione di Enzo Avitabile e di colonne della musica mondiale, come Eric Clapton, Wayne Shorter, Pat Metheny e Chick Corea, tutti accanto al Lazzaro felice nel corso della loro carriera. La serata del 7 giugno farà capire ancora una volta che Pino Daniele “non è stato”, ma “Pino è” quell’artista capace di dire attraverso una canzone tante verità: che Napule è nonostante tutto, che il mondo sarà cambiato da “noi che ci emozioniamo ancora davanti al mare“, che ancora oggi purtroppo “se hai la pelle nera, amico guardati la schiena” o che “il ricordo di un amore ci cambia e non ci lascia“.