ANM, ancora nessun accordo tra sindacati e Comune di Napoli

1038
ANM informa, ecco gli orari di servizio per Pasqua e Pasquetta

L’intesa tra le parti è ancora lontana. Oggi alle 19 nuovo confronto per salvare ANM.

di Luigi Maria Mormone – L’incontro di ieri a Palazzo San Giacomo tra Comune di Napoli e sindacati sul tema ANM si è di nuovo concluso con un nulla di fatto, con le parti ancora lontanissime dall’accordo sul risanamento dell’azienda napoletana di mobilità. Il tavolo di ieri (il quarto da quando si è parlato dell’ipotesi fallimento) non è quindi servito a trovare una soluzione (se non quella di aggiornarsi ad oggi) per quello che è un tema fondamentale per i cittadini partenopei, già molto penalizzati dagli incerti orari degli autobus a Napoli. Lo scoglio maggiore è rappresentato dal reperimento delle risorse e le rivelazione della Corte dei Conti sul bilancio comunale hanno portato ulteriore preoccupazione tra i rappresentanti dei lavoratori, riguardanti soprattutto un forte blocco della spesa. Le richieste del Comune, tra cui lo slittamento del premio di risultato e la vendita a bordo dei biglietti, non sono state ben accolte dalle sigle sindacali. CGIL, CISL e UIL non escludono inoltre di sottoporre le proposte ai lavoratori tramite un referendum, da tenere eventualmente anche dopo l’avvio dei licenziamenti collettivi. Per cercare di far respirare le casse dell’azienda, le sigle sindacali hanno fatto varie proposte, tra cui l’inasprimento della lotta all’evasione sui titoli di viaggio. Alle 19 inizierà un nuovo e delicato incontro tra le parti: in gioco il futuro dei trasporti a Napoli.