News Salerno, concertone dal balcone del Comune: Amatruda accusa Di Lorenzo

374
Invia Tramite:

News Salerno: il vice coordinatore provinciale di Forza Italia, Gaetano Amatruda, accusa il dirigente comunale Alberto Di Lorenzo.

di Luigi Maria Mormone – Prima polemica del 2018 al Comune di Salerno. Secondo quanto riportato da “Il Mattino”, sotto attacco è finito il dirigente Alberto Di Lorenzo, accusato dal vice coordinatore provinciale di Forza Italia, Gaetano Amatruda, di aver assistito insieme ad amici al concertone di fine anno direttamente dal balcone del Comune. La polemica è scoppiata sui social network, prendendo spunto da una fotografia che immortala Di Lorenzo affacciato da una stanza di Palazzo Guerra con vista sulla piazza: “L’ingegnere Alberto Di Lorenzo –ha dichiarato Gaetano Amatrudagià capo staff di De Luca e manager del termovalorizzatore, ha confuso un balcone del Comune con un palco Reale. La sera di Capodanno ha pensato bene di seguire il concerto della Mannoia dal terrazzo privilegiato. Lontano dalla plebe. La fesseria di chi confonde il pubblico con il privato, le istituzioni con un partito. Un bene pubblico con una proprietà personale. La vicenda merita parole di chiarezza e le scuse. Alla base c’è una concezione privatistica delle Istituzioni. Vincenzo Napoli accerti i fatti e spieghi”.News Salerno, concertone dal balcone del Comune: Amatruda accusa Di Lorenzo Non si è fatta attendere la replica del dirigente: “Sono esterrefatto – spiega Di Lorenzodi come si possano trarre conclusioni da una semplice immagine senza preoccuparsi di accertarsi dei fatti. In primo luogo tengo a specificare che se anche avessi voluto assistere al concerto dalla finestra della mia stanza, non sarebbe stato conveniente perché l’impianto è rivolto verso via Roma e non avremmo visto o sentito praticamente nulla. Mi trovavo al Comune, dove sono arrivato intorno alle 23.30, per assicurarmi che il sindaco non avesse bisogno di me e che tutto si stesse svolgendo secondo l’organizzazione prevista, visto che sono anche dirigente del settore spettacoli. Non devo scuse e spiegazioni a nessuno perché ero nell’esercizio delle mie funzioni. Le persone che erano con me sono amici insieme ai quali ho cenato a casa loro e ai quali ho chiesto di accompagnarmi per la mezz’ora in cui mi sono trattenuto in piazza dove, chiarisco, non sono mai andato dal 1994”. Il presidente della commissione trasparenza, Antonio Cammarota, ha chiesto in una nota di chiarire la vicenda, che “deve trovare chiarezza in sede istituzionale e non politica, perché si tratta del Palazzo di Città il cui uso deve corrispondere esclusivamente a un interesse pubblico”.

Invia Tramite: