iPhone X, in Italia è coda ai negozi e record di preordini

2233
iPhone X, in Italia è coda ai negozi e record di preordini

Apple ha presentato iPhone X come “il futuro degli smartphone”: costa più di ogni altro iPhone. Disponibile in Italia dal 3 novembre. 

iPhone X è in vendita in Italia dal 3 novembre. Le prime code davanti ai negozi Apple a Milano e in Lombardia e a seguire in tutti gli altri Apple Store. Come previsto, lunghe code anche presso gli Apple Store in Campania per l’avvio ufficiale delle vendite dell’ultimissimo sistema operativo iPhone X di Apple. Sono state montate transenne per meglio ordinare le code che si sono formate fuori i punti vendita. Molte le persone che si sono messe in fila fin dalle prime ore del mattino del 3 novembre per essere sicuri di acquistare l’iPhone nuovo.

iPhone X, in Italia è coda ai negozi e record di preordiniHa un design rinnovato, e la prima, evidente novità è lo schermo OLED da 5,8 pollici che occupa (quasi) tutta la parte frontale del telefono: pur essendo un telefono più piccolo dell’iPhone 8 Plus, ha uno schermo più grande. Ha una doppia fotocamera e un sensore di riconoscimento facciale (FaceID) al posto di quello delle impronte digitali, ma non un tasto fisico “Home”. iPhone 10 è un modello completamente nuovo, su cui Apple ha investito molto: non lo ha solo presentato come il nuovo iPhone che esce a dieci anni dal primo modello, ma come il miglior smartphone al mondo, “il futuro degli smartphone”. Non è detto che lo sia, ovviamente, ma il suo prezzo va letto in questo contesto, e bisogna paragonarlo al costo della “miglior macchina del mondo”, della “miglior cravatta del mondo” o del “miglior phon del mondo” rispetto alle versioni più comuni di questi prodotti: nuovo iPhone X costa 1.189 euro in Italia e 999 dollari negli Stati Uniti, il che lo rende l’iPhone più costoso di sempre. Apple vola in Borsa. I titoli di Cupertino salgono del 3,1% dopo la trimestrale sopra le attese. La volata spinge la capitalizzazione di mercato di Apple e un nuovo record: 900 miliardi di dollari. Apple prevede per il primo trimestre dell’esercizio fiscale, quello delle festivita’ natalizie, vendite record anche grazie al nuovo prodotto: i ricavi sono stimati in 84-87 miliardi di dollari, a un nuovo record. Negli ultimi giorni i principali siti internazionali di tecnologia hanno pubblicato le loro recensioni di nuovo iPhone X, e c’è stato un certo accordo tra i giornalisti che le hanno scritte: iPhone X è il migliore iPhone mai prodotto e vale i soldi che costa. Ma l’impressione è che sia perfino troppo, per la maggior parte degli utenti, e che la sua tecnologia, a differenza di quella dei primi iPhone, non sia poi così futuristica e non semplifichi così tanto la vita degli utenti. Ci sono comunque molte cose di cui sono quasi tutti entusiasti: FaceID, su cui c’erano molte perplessità, funziona perlopiù bene; la fotocamera è eccezionale; lo schermo è molto buono; e le dimensioni sono ottime. Il “notch”, cioè la banda nera in alto con tutti i sensori, è brutto: richiede un po’ di tempo per farci l’abitudine. Come evidenziato nelle ultime settimane da alcune indiscrezioni, le scorte di iPhone X potrebbero essere inizialmente ridotte per via di alcune difficoltà nella produzione. Apple ha però assicurato che la situazione è in via di miglioramento. “La produzione aumenta di settimana in settimana”, ha infatti dichiarato il chief financial officer Luca Maestri al Financial Times, aggiungendo che chi ha pre-ordinato lo smartphone potrebbe riceverlo anche prima del previsto. Al momento in Italia, per chi ordina l’iPhone X online, i tempi di attesa sono di 3-4 settimane. Una rassicurazione importante dopo le indiscrezioni delle ultime settimane su possibili problemi di produzione, e che fa da base alle stime di Cupertino per il primo trimestre dell’esercizio fiscale, quello che include le festività.