lunedì, Febbraio 26, 2024

TheFork Awards: vince 50 Kalò di Ciro Salvo

- Advertisement -

Notizie più lette

Redazione
Redazionehttp://www.2anews.it
2Anews è un magazine online di informazione Alternativa e Autonoma, di promozione sociale attivo sull’intero territorio campano e nazionale. Ideato e curato da Antonella Amato, giornalista professionista. Il magazine è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n.67 del 20/12/2016.
Si conclude con la consegna del People’s Choice Award al ristorante 50 Kalò Roma di Ciro Salvo la quinta edizione dei TheFork Awards, premio annuale assegnato da TheFork alle migliori nuove aperture e gestioni dell’anno.
Una giuria di 54 Top Chef coinvolti da Identità Golose, primo congresso italiano di cucina e pasticceria d’autore, ha segnalato le migliori 43 nuove aperture e gestioni dell’ultimo anno. Gli utenti di TheFork, app più utilizzata d’Italia per prenotare il ristorante, hanno votato il loro preferito, rivelato il 24 ottobre durante una serata spettacolo condotta da Gerry Scotti a Palazzo Mezzanotte con cena firmata da Davide Oldani.
Oltre al primo classificato, proveniente dall’Italia centrale, durante l’evento sono stati rivelati i ristoranti più votati dal grande pubblico del sud e del nord che sono rispettivamente Sustanza (Napoli) Verso (Milano). Assegnati anche premi speciali che definiscono le migliori 10 nuove aperture e gestioni del 2023.
Il PREMIO PEOPLE’S CHOICE (NAZIONALE) è stato assegnato a 50 Kalò di Ciro Salvo (Roma)
Il PREMIO PEOPLE’S CHOICE CENTRO è stato assegnato a 50 Kalò di Ciro Salvo (Roma)
Il PREMIO PEOPLE’S CHOICE SUD è stato assegnato a Sustanza (Napoli – Chef Marco Ambrosino)
Il PREMIO PEOPLE’S CHOICE NORD è stato assegnato a Verso (Milano – Chef Remo e Mario Capitaneo)
Il PREMIO INNOVAZIONE promosso da Samsung è stato assegnato a Nin al Belfiore Park (Brenzone, VR – Chef Terry Giacomello). Il ritorno di Terry Giacomello conferma la straordinaria vocazione di questo chef estroso e immaginifico: fare della tavola un luogo di meraviglie, di ricerca costante, di sorprendente innovazione gustativa, tra mirabilie tecniche e materia prima km 0 o km 10mila. Il mondo nel piatto.
Il PREMIO SFIDA promosso da Barilla è stato assegnato a La Coldana (Lodi, MI – Chef Alessandro Proietti Refrigeri). La Coldana è l’ennesima sfida di Alessandro Proietti Refrigeri, che già si è confrontato col mondo della pizza, poi ha innervato di sapore (e riconoscimenti) una prima periferia lombarda e ora ha portato la sua scommessa in un’altra, quella lodigiana. Una scarica di adrenalina golosa in un mondo quieto.
Il PREMIO RICERCA promosso da Acqua Panna – S. Pellegrino è stato assegnato a Sustanza (Napoli – Chef Marco Ambrosino). Marco Ambrosino ha portato a Napoli il suo mirabile lavoro di ricerca sulle radici della cucina mediterranea, che l’hanno portato a fondare il Collettivo Mediterraneo. Ora che non è più a Milano, ma ai piedi del Vesuvio, il suo studio attento e colto trova un’ambientazione ancor più esatta, in un locale bellissimo
Il PREMIO CONTAMINAZIONI promosso da Amara è stato assegnato a Il Gusto di Xinge (Firenze – Chef Xinge Liu). Inaugurato nel gennaio 2023, il Gusto di Xinge è il sogno, diventato realtà, della vulcanica trentenne Xin Ge Liu che, arrivata in Italia per seguire gli studi di Fashion Design, si è scoperta appassionata di cibo e imprenditrice della ristorazione. Qui la cucina ha un’anima fusion, con molti racconti gastronomici legati ad aree geografiche cinesi come Guangzhou o Sichuan.
Il PREMIO CONTEMPORANEITÀ promosso da Oppure è stato assegnato a Orma (Roma – Chef Roy Caceres). Uno chef colombiano che ha sposato l’Italia e ne trasporta la cucina in una dimensione più ampia, con continui crossover che non toccano solo le sue origini sudamericane ma tutto il mondo, come ricordi di un viaggio o come suggestioni creative. È piena, evoluta contemporaneità cosmopolita.
Il PREMIO TRADIZIONE promosso da PiùSud è stato assegnato a Bianca Trattoria (Roma – Chef Davide Del Duca e Luca Carucci). Tradizione con gli occhi della contemporaneità: la garanzia la forniscono due chef evoluti come Davide Del Duca e Luca Carucci. C’è l’anima profonda, l’identità: ossia l’idea di una proposta alla portata di tutti, un ritorno alle origini, con materie prime di qualità, con la tecnica al servizio dei sapori più veri.
Il PREMIO CUCINA SOSTENIBILE promosso da TheFork è stato assegnato ad Arieddas di Cantine Su’entu (Sanluri, CA – Chef Piergiorgio Parini e Francesco Vitale). Il ristorante ha ricevuto, in virtù di questo suo impegno, un voucher da 3.500 € utilizzabile per il pagamento delle bollette Plenitude luce e/o gas e valido su tutte le forniture già attive con Plenitude o su nuove forniture. Sarà attivabile entro il 30/04/24. In aggiunta il premio prevede anche due voucher e-mobility Plenitude da 100€ utilizzabili per la ricarica a consumo entro il 30/06/2024 sull’App Be Charge.
Il PREMIO INFLUENCERS’ CHOICE AWARDS è stato assegnato a Saporium (Firenze – Chef Ariel Hagen) dalla giuria firmata da Realize Networks, presieduta da Benedetta Parodi e formata da alcuni dei più importanti influencer food e creator italiani ovvero Francesco Saccomandi, Elena Tee, Giuliano Ubezio e Luca Pappagallo.
TheFork Awards è patrocinato dal Ministero del Turismo e dal Comune di Milano e vanta importanti partner istituzionali quali Le Soste e APCIAssociazione Professionale Cuochi Italiani, le media partnership di Dove, il sistema viaggi di RCS, Realize Networks e Blinkoo la partnership tecnica di NH Collection Caraiba e la partnership commerciale di Plenitude (Eni). I prestigiosi sponsor dell’evento sono Samsung Electronics Italia (divisioni Mobile e Audiovideo), BarillaAcqua Panna e S. PellegrinoBibite SanpellegrinoAmaraOppure PiùSud.
“L’enogastronomia è indubbiamente elemento fortemente identitario dell’Italia nel mondo, nonché vero e proprio catalizzatore dei flussi e della spesa turistica: viaggiatori provenienti da ogni dove vengono qui da noi attratti dall’eccellenza ‘made in Italy’, che ha proprio nel cibo e nel vino una delle sue massime espressioni, tanto che il governo Meloni ha promosso la candidatura della cucina nostrana come patrimonio immateriale Unesco. Quindi ben vengano iniziative come i TheFork Awards tese a valorizzare e promuovere le eccellenze italiane”. Questo il commento del Ministro del Turismo, Daniela Santanchè.
“Questa edizione segna il quinto anno dei TheFork Awards, un’iniziativa che ha accelerato la strada verso il successo di centinaia di ristoranti. Dall’edizione 2018 all’edizione 2022 sono stati nominati 243 ristoranti, di cui 110 hanno ricevuto una menzione nella Guida MICHELIN, siamo certi che anche tra i premiati di quest’anno figurano numerose promesse della grande cucina italiana” – ha commentato Carlo Carollo, Country Manager TheFork Italia.
“TheFork Awards è il più bel premio concepito in Italia. Nasce dalla collaborazione fra la piattaforma di TheFork e noi di Identità Golose con l’obiettivo di mettere in luce eccellenze che non siano ancora entrate nel mirino di tutti i gastronomi, giornalisti e l’opinione pubblica accorciando la loro strada verso il successo. “Tutti vincenti” è stato il nostro slogan fin dall’inizio, ma quest’anno le 43 nuove aperture segnalate sono state protagoniste anche della serata finale” – hanno concluso Paolo Marchi e Claudio Ceroni, Fondatori di Identità Golose.
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie