“Una festa nella festa” dedicata a chi soffre di Parkinson

697

Le associazioni ‘Il Grido Universale’, ‘Associazione Andromega’, ‘Parkinson Parthenope’ e ‘Centro Arcobaleno’ hanno organizzato, sabato 16 giugno, un giorno di festa dedicato a chi soffre di Parkinson.

Le associazioni ‘Il grido Universale’, ‘Associazione Andromega’, ‘Centro Arcobaleno’ e ‘Parkinson Parthenope’ hanno organizzato, sabato 16 giugno a partire dalla mattina, un giorno di festa dedicato a chi soffre di Parkinson da trascorrere insieme a S.Croce del Sannio, dolce paese in provincia di Benevento, un giorno di canti, balli e musica per tutta la giornata.

Una festa nella festa è partecipare a questo giorno da trascorrere tutti insieme, il suono della voce che diventa canto, il canto che diventa canzoni, i movimenti al suono dei canti che diventano danza, gli sguardi, i sorrisi, la gioia, la voglia di vivere che ci aiutano a valorizzare la nostra vita di ogni giorno e ci aprono al divertimento di trascorrere il tempo insieme e più sereni, il bisogno di stare con gli altri e regalarci un abbraccio, una carezza. Vi aspettiamo numerosi, capaci di condividere il vostro tempo con il nostro, a stare insieme. La giornata sarà allietata anche dalla Tammorra e i balli dei Tammuriati con Enzo Stentardo.

"Una festa nella festa" dedicata a chi soffre di Parkinson

I benefici della Musicoterapia

La Musicoterapia, associata ai balli e al canto, aiutano ad affrontare molte delle componenti fisiche ed emotive della malattia di Parkinson. I vantaggi includono il miglioramento della coordinazione fisica e del movimento funzionale, la consapevolezza posturale, così come il linguaggio e l’arricchimento della voce.

"Una festa nella festa" dedicata a chi soffre di Parkinson

Al di là dei benefici fisici della terapia, la musicoterapia migliora anche l’umore e l’atteggiamento positivo. I pazienti sfruttano l’occasione per impostare obiettivi personali e per incoraggiarsi l’un l’altro per affrontare le sfide specifiche causate dalla loro malattia.

Ringraziamo il CSV di Napoli per averci gentilmente messo a disposizione un autobus per il trasporto fino a S. Croce del Sannio.