Padri separati: la ricerca della dignità e di una casa

1638

“Padri separati in difficoltà” è uno dei temi di cui si è parlato nella scorsa puntata a “Una Radio per un Aiuto”. Presentato il progetto “La casa dei papà”.

di Dora Millaci – Gli argomenti trattati nella scorsa puntata del 23 aprile a “Una Radio per un Aiuto” sono stati molto interessanti ma tra i tanti abbiamo pensato di parlare in maniera più approfondita della questione dei padri separati e delle loro difficoltà. Secondo una statistica su dieci persone che si rivolgono alla Caritas ben tre o quattro sono padri separati. E sono loro quegli uomini che rivogliono e si battono per la propria dignità.  Padri che  sino a poco prima avevano una casa, una famiglia, una vita normale e che dopo la separazione si trovano a non potersi pagare un affitto e talvolta a dover dormire in auto. A Genova, così come in altre città italiane aumentano i numeri degli sfratti e nel contempo quelli delle persone senza fissa dimora. Tra le categorie si sono aggiunte i padri separati. Un nuovo mini-mondo nascosto ai più, ma che è reale e vive e pulsa nelle viscere dei nostri centri abitati. Esistono situazioni al limite, casi disperati che non possiedono nulla, hanno perso tutto, anche il lavoro e per questo, non riescono a rispettare gli accordi presi con l’ex coniuge  di versare per esempio la quota di mantenimento per il figlio. Tra le varie associazioni che cercano di aiutarli, troviamo Papà Separati Liguria Onlus:  un’associazione formata da padri e madri che hanno subito la violenza di un sistema assurdo e che hanno scelto l’impegno attivo affinché nessun altro genitore debba più perdere la vita, uccidere i propri figli o infliggere dolore ad altri. Loro offrono assistenza a coloro che vivono le difficoltà della separazione, avvalendosi della collaborazione di esperti nei vari campi, cercando di sensibilizzare la società civile, gli operatori e le Istituzioni, organizzando dibattiti e convegni con esperti e specialisti della materia, anche al fine di rilanciare la cultura della Paternità. Tra i vari servizi offerti troviamo: uno sportello CAF, il banco alimentare, assistenza legale, sostegno psicologico e tanto altro ancora. Sono presenti in tutta la Liguria: Genova, Savona, Imperia, La Spezia e questo il loro sito: http://www.papaseparatiliguria.it

Ogni coppia ha la sua storia ed è differente l’una dall’altra. La cosa essenziale però per questi padri è quella di trovare una casa e con essa la dignità. Questo per poter ricominciare e riprendere in mano la loro vita. L’associazione di cui sopra ha pensato ad un Progetto denominato: “La Casa dei papà”. Si tratta di un alloggio situato nel Comune di Strevi (AL) che dev’essere risistemato, nel quale già vivono alcune di queste persone. L’abitazione necessità però di alcuni lavori prima che giunga il nuovo inverno e così, si è pensato ad una sorta di colletta aprendo una pagina su internet per chiunque voglia donare qualcosa. Questo il sito a cui collegarsi: https://www.collettiamo.it/colletta/svr5a26s. Ci auguriamo che questo sia solo il primo spiraglio di sole per i padri separati che attendono da tanto, troppo tempo che le nuvole si diradino e possano tornare a sorridere, respirando la vita.

Gli altri temi trattati nel corso della puntata sono stati: Incontri dell’Ass. Epilessia Roma Onlus, soggiorni estivi per persone disabili, bando di poesia per ricordare Francesca Voi, evento di beneficenza per aiutare la piccola Giulia, poesia vincitrice MINI-CONCORSO, presentaz. libro di Carlo Filippo Follis (amore e disabilità), progetto “La casa dei papà”, S.I.D.E.O. Onlus, ritorna CarrozzAbile la fiera a Marina di Carrara. Sondaggi

Per ascoltare collegarsi al link:

http://www.spreaker.com/user/dora