sabato, Giugno 22, 2024

Servizi ASL Napoli 1 in appalto: lunedì 17 giugno sciopero di 24h

- Advertisement -

Notizie più lette

Redazione
Redazionehttp://www.2anews.it
2Anews è un magazine online di informazione Alternativa e Autonoma, di promozione sociale attivo sull’intero territorio campano e nazionale. Ideato e curato da Antonella Amato, giornalista professionista. Il magazine è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n.67 del 20/12/2016.

Lunedì 17 Giugno dalle ore 8,00 alle ore 8,00 del 18 Giugno i sindacati hanno proclamato 24 ore di sciopero in tutti i servizi ospedalieri e territoriali della Asl Napoli 1 esternalizzati in appalto alla cooperazione sociale.

Le Organizzazioni Sindacali Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl proclameranno 24 ore di sciopero dalle ore 8,00 del 17 Giugno alle ore 8,00 del 18 Giugno in tutti i servizi ospedalieri e territoriali della Asl Napoli 1 esternalizzati in appalto alla cooperazione sociale.

E’ questa la decisione assunta al termine della procedura di raffreddamento conclusasi ieri pomeriggio con esito negativo presso la Prefettura di Napoli e sulla quale grava l’assenza dal tavolo proprio della Asl. Del resto, analogo atteggiamento la Direzione dell’azienda sanitaria aveva assunto la scorsa settimana rifiutando il confronto con lavoratori e sindacati riuniti in assemblea davanti agli uffici di Strada del Principe.

Dunque, la cittadinanza napoletana si vedrà per un giorno priva di servizi offerti da operatori socio sanitari, infermieri, fisioterapisti, assistenti sociali e piscologi che per oltre un decennio, sfruttati dal servizio pubblico quando le assunzioni erano vietate, hanno garantito tutti i servizi ospedalieri e territoriali e adesso rischiano di ricevere il benservito e di perdere il posto di lavoro.

Non possiamo fare altrimenti – dichiarano i tre segretari con delega al Terzo Settore D’Acunto, Migliore e Torino – visto l’atteggiamento assunto dalla Asl che, tra le altre cose, si rimangia le garanzie offerte solo poche settimane fa”. In mattinata un nuovo presidio, questa volta tenuto sotto la sede del Consiglio Regionale, ha visto le delegazioni dei lavoratori ricevute dalla Vicepresidente del Consiglio Valeria Ciarambino e dai consiglieri di maggioranza Di Fenza e Venanzoni. A loro le Organizzazioni Sindacali hanno chiesto un’azione forte per garantire l’applicazione della mozione approvata all’unanimità lo scorso febbraio dal Consiglio Regionale relativa alla Legge 234/2001 che consente alle Asl ed alle aziende ospedaliere di riservare il 50% dei posti disponibili a concorso agli operatori delle cooperative che avevano fornito le loro prestazioni durante la pandemia.

A 4 mesi di distanza e nonostante l’emanazione di una circolare esecutiva di quella mozione da parte della Regione, la Asl Napoli 1 non ha fatto ancora nulla, anzi, ha attivato una serie di azioni di reclutamento che mirano a depotenziare del tutto il contenuto di quella circolare mettendo, così, a rischio quasi 300 posti di lavoro.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie