Scuole aperte allo sport, Marta Pagnini e Clemente Russo incontrano i ragazzi

599
Scuole aperte allo sport, Marta Pagnini e Clemente Russo incontrano i ragazzi

Scuole aperte allo sport: Marta Pagnini e Clemente Russo hanno incontrato a Napoli i ragazzi che partecipano al progetto.

La ginnasta Marta Pagnini, ex capitano della Nazionale italiana di ginnastica ritmica, insieme al pugile Clemente Russo, due volte campione del mondo e vice campione olimpico nella categoria Pesi massimi, sono stati i protagonisti del “7°Incontro con il Campione” per il progetto Scuole aperte allo sport. L’Incontro si è svolto presso l’I.C. 88 “E. De Filippo”, in Via Il Flauto Magico Lotto I – di fronte a un gruppo di 150 ragazzi di età compresa tra gli 11 e i 13 anni. “Scuole aperte allo sport”, è il nuovo progetto destinato alle scuole secondarie di I grado, promosso dal CONI e dalle Federazioni Sportive Nazionali, in collaborazione con il MIUR e con il sostegno di Samsung Electronics Italia che, per l’a.s. 2017-2018, coinvolge in via sperimentale 100 scuole su tutto il territorio nazionale, con 1.500 classi e ca. 30.000 ragazzi. Una proposta dedicata a scuole, insegnanti e studenti che consente la scoperta di discipline sportive nuove, in grado di stimolare ed appassionare i ragazzi, favorendo così lo sviluppo di un bagaglio motorio globale e un orientamento sportivo consapevole tra gli 11 e i 13 anni.

Scuole aperte allo sport, Marta Pagnini e Clemente Russo incontrano i ragazzi

Scuole aperte allo sport” offre un pacchetto di attività totalmente gratuito che prevede:

  • Settimane di sport: tre settimane (una a sport) con lezioni delle discipline abbinate alla scuola, svolte in orario curriculare;
  • Pomeriggi sportivi: corsi gratuiti per gli studenti, tenuti dai tecnici federali di ciascuno sport, un pomeriggio a settimana, nella palestra della scuola;
  • Percorso valoriale: “Campioni di fair play”, con una sezione dedicata alla lotta al bullismo e cyberbullismo, “Metti in rete il fair play”;
  • Kit di attrezzature sportive: per realizzare i tre sport abbinati, ogni scuola riceve dalle Federazioni Sportive Nazionali un kit con piccole attrezzature, che le resterà in dotazione anche dopo la conclusione del progetto;
  • Feste finali: organizzate in ogni scuola a fine anno, con prove ed esibizioni relative agli sport praticati. In ogni scuola partecipante vengono proposti tre sport diversi tra le 13 Federazioni Sportive che partecipano al progetto, oltre al Comitato ltaliano Paralimpico, che favorisce l’inclusione dei ragazzi con disabilità: FIDAL, Atletica leggera; FGI, Ginnastica; FPI, Pugilato; FITA, Taekwondo; FIBS, Baseball/softball; FIGC, Calcio a 5; FIH, Hockey su prato; FIP, Pallacanestro; FIGH, Pallamano; FIR, Rugby senza contatto; FIG, Golf; FIDS, Danza sportiva; FIBa, Badminton. Per supportare i docenti nelle attività e nella diffusione del percorso valoriale, ogni scuola identifica un team di studenti, gli “Young Ambassador”, che hanno anche il compito di stimolare la partecipazione delle classi al Contest a premi abbinato al progetto.

Scuole aperte allo sport, Marta Pagnini e Clemente Russo incontrano i ragazzi

GLI EVENTI CON I “TESTIMONIAL SPORTIVI”

Grazie al progetto, anche i grandi Campioni entrano nelle scuole. A Napoli uno dei protagonisti più attesi è stato Clemente Russo, campione di pugilato cresciuto a Marcianise, in provincia di Caserta. In un clima di grande entusiasmo, Clemente Russo ha sottolineato l’importanza dei valori dello sport: “Ho iniziato a fare pugilato in giovane età e ho sempre dovuto faticare, nel corso degli anni, per mantenere la categoria di peso e allenarmi giornalmente, ma per me questi non sono stati sacrifici perché tutte le fatiche che ho fatto sono state spinte dalla grande passione che ho per questo sport.

A voi ragazzi dico di non mollare mai, di non fermarsi al primo ostacolo, solo con la fatica e i valori veri dello sport si raggiungono gli obiettivi prefissati”. Clemente ha dedicato una parte del suo discorso ai ragazzi, all’utilizzo corretto degli strumenti del web: “Prima si finiva in televisione solo per i risultati sportivi, adesso con i social media è più facile apparire, ma bisogna farlo trasmettendo valori positivi, bisogna essere campioni sia sul campo che nella vita!”.

Scuole aperte allo sport, Marta Pagnini e Clemente Russo incontrano i ragazzi

Moderatrice del “7° incontro con il Campione” è stata Marta Pagnini, ginnasta che vanta un palmares d’eccezione con 1 bronzo olimpico a Londra, 8 medaglie ai mondiali e 3 agli europei. Marta ha accolto con grande entusiasmo l’opportunità fornita dal progetto: “Per me stare qui con voi ragazzi è una grande emozione e una grande opportunità per trasmettervi la mia storia e la passione per il mio sport. Sono d’accordo e mi sono riconosciuta con quello che ha detto Clemente, senza passione e fatica non si possono raggiungere obiettivi importanti. Pugilato e Ginnastica sono due sport agli antipodi ma i valori dello sport sono gli stessi. Io senza la mia squadra e i miei allenatori non avrei potuto raggiungere i risultati che ho conquistato così come Clemente, senza il lavoro del suo staff, non avrebbe potuto raggiungere i suoi. Questi sono i valori che ogni sportivo deve seguire per poter diventare un Campione!”.

Per Samsung Electronics Italia, sponsor del progetto, è intervenuta Anastasia Buda che, occupandosi di Responsabilità Sociale nell’azienda, ha approfondito l’argomento del digital fair play, con una particolare attenzione al tema, attuale e delicato, della lotta al cyberbullismo, fornendo anche ai ragazzi spunti e consigli pratici per un uso corretto del web, dei social e delle nuove tecnologie. La seconda parte dell’evento si è svolta in palestra con alcune esemplificazione pratiche svolte dai Tecnici delle tre Federazioni Sportive Nazionali partecipanti al progetto nella scuola di Napoli: Ginnastica (FGI), Atletica Leggera (FIDAL) e Badminton (FIBa), alle quali si è aggiunta una quarta dimostrazione dedicata al Pugilato (FPI), sport rappresentato dal testimonial Clemente Russo.

Sono intervenuti all’evento per un saluto e per incoraggiare i ragazzi partecipanti al progetto: Raimondo Bottiglieri, Coordinatore Regionale Campania di Educazione Fisica e Agostino Felsani, Delegato CONI Napoli. Hanno presenziato all’evento anche: Teresa Zompetti, Responsabile dell’Ufficio Strategia e Responsabilità Sociale del CONI; Aldo Castaldo, Presidente del Comitato Regionale FGI Campania; Sandro Del Naia, Presidente del Comitato Regionale FIDAL Campania e Antonio Imperato, Presidente del Comitato Regionale FIBa Campania. Il prossimo evento di “Scuole aperte allo sport” si svolgerà in Emilia Romagna, presso l’I.C di Malalbergo di Altedo (Bologna), il 20 marzo p.v.