Proteina inceppa-grasso espone al rischio di diabete

420
Proteina inceppa-grasso espone al rischio di diabete

Scoperta una proteina che interferisce con il funzionamento del tessuto adiposo e predispone al diabete. Si chiama PPAR5 ed è la forma difettosa di una proteina importante per il metabolismo, la PPAR. 

Una ricerca, presentata al congresso dell’Associazione europea per lo Studio del diabete, ha consentito di scoprire una proteina che interferisce con il corretto funzionamento del tessuto adiposo ed espone al rischio di diabete. Si chiama PPAR5 ed è la forma difettosa di un’altra proteina, la PPAR. Lo studio è stato condotto da un gruppo di ricerca del CNR di Napoli, in collaborazione con l’Università Federico II di Napoli, l’Università di Lipsia e di Cambridge.

Cosa fa la PPAR5

La proteina difettosa blocca la maturazione delle staminali in cellule del tessuto adiposo mature, il cui compito principale è quello di accumulare grasso come deposito energetico. Le cellule adipose immature non sono in grado di immagazzinare i grassi introdotti con la dieta. Questi restano in circolo, aumentando  il rischio di ictus e infarti, oppure si depositano in altri organi come il fegato e i muscoli. La situazione provoca uno stato di insulino-resistenza che predispone allo sviluppo di diabete di tipo 2. 

Intanto, a livello del tessuto adiposo, i pochi adipociti maturi, sempre più carichi di grassi, non sono in grado di rispondere all’insulina. Una condizione che determina uno stato infiammatorio cronico, che peggiora l’insulino-resistenza.

Un risultato importante

Secondo Valerio Costa, Ricercatore dell’IGB-CNR, si tratta di una scoperta importante. Aiuterà a capire perché le persone in sovrappeso o obese sono più predisposte a sviluppare diabete di tipo 2 e alterazioni del metabolismo. Inoltre, l’identificazione della forma difettosa della proteina PPAR apre nuovi scenari nella comprensione del metabolismo. Questo consentirà di individuare nuove possibili strategie terapeutiche.