lunedì, Ottobre 3, 2022

Salerno, uomo ucciso e fatto a pezzi: fermati moglie e figli

- Advertisement -

Notizie più lette

Redazione
Redazionehttp://www.2anews.it
2Anews è un magazine online di informazione Alternativa e Autonoma, di promozione sociale attivo sull’intero territorio campano e nazionale. Ideato e curato da Antonella Amato, giornalista professionista. Il magazine è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n.67 del 20/12/2016.

Dopo l’efferato omicidio, il cadavere dell’uomo è stato gettato in un dirupo vicino alle montagne di Giffoni Valle Piana, in provincia di Salerno.

Sono accusati di omicidio volontario aggravato dalla crudeltà e occultamento di cadavere, la moglie e due figli (di cui uno 15enne) di Ciro Palmieri, l’uomo scomparso il 30 luglio scorso nel salernitano. I provvedimenti di fermo sono stati emessi dalla Procura di Salerno e dalla Procura per i minorenni. Moglie e figli l’avrebbero accoltellato fino alla morte per poi gettare il cadavere in un dirupo vicino alle montagne di Giffoni Valle Piana (Salerno).

Il 30 luglio scorso la moglie di Palmieri si era presentata nella stazione dei carabinieri di Giffoni Valle Piana per denunciare la scomparsa del marito. Ma la descrizione di quanto accaduto aveva, da subito, ingenerato il sospetto che la ricostruzione della scomparsa non corrispondesse a quanto realmente verificatosi. Le indagini sono andate avanti, in particolare grazie alla visione di quanto registrato dalle telecamere di videosorveglianza dell’abitazione.

Le riprese riferite alle giornate del 29 e 30 luglio erano state già sovrascritte ma sono poi state recuperate grazie all’ausilio di un consulente tecnico. La visione delle immagini non ha lasciato dubbi ai militari, i quali hanno visto i diversi coltelli utilizzati da moglie e figli per aggredire l’uomo perfino quando quest’ultimo giaceva inerme a terra. Il tutto è avvenuto sotto lo sguardo di un altro figlio dell’età di undici anni.

Le immagini hanno ripreso anche l’amputazione di una gamba dell’uomo, il cui corpo sarebbe stato fatto a pezzi e nascosto in alcune buste di plastica poi gettate in un dirupo. Le attività di recupero del corpo sono in corso con l’ausilio dei vigili del fuoco e del soccorso alpino.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -spot_imgspot_imgspot_img

Ultime Notizie