Salerno, Luci d’Artista: il Tar accoglie il ricorso della Blachere

442
Salerno, Luci d'Artista: il Tar accoglie il ricorso della Blachere

Luci d’artista: La società francese classificatasi seconda al termine della procedura di gara indetta dal Comune di Salerno aveva impugnato il provvedimento di aggiudica del bando vinto dalla Iren. Oggi il Tar di Salerno accoglie il ricorso.

La Blachere Illumination ha vinto il ricorso presentato a Tar di Salerno e si occuperà dell’allestimento di Luci d’artista per il prossimo Natale. La querelle su Luci d’Artista risale allo scorso ottobre 2017. La “Blachere illumination”, società francese si classificò seconda al termine della procedura di gara indetta dal Comune di Salerno, impugnò il provvedimento di aggiudica del bando, che aveva visto vincitore il gruppo capeggiato dalla Iren.

La determina dirigenziale dettata dei termini ben precisi. Il fatturato, infatti, doveva essere almeno di 2 milioni e 300 mila euro annui. Criterio superato dalla Iren di Torino, una Ati composta da Rbr Light e Metalux di Avellino e la società francese Blachere Illumination. La Iren, nel mese di luglio, si classificò prima. A quel punto il gruppo francese presentatò il ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale.

La Blachere, della quale non è stata accolta solo la domanda di risarcimento del danno subito per non aver realizzato la passata edizione dell’evento, subentrerà nel nuovo accordo quadro da stipulare. Il Tar, in sostanza, riconosce l’esistenza di un conflitto d’interessi tra Comune di Salerno e Iren Energia. Solo un eventuale ricorso al consiglio di Stato potrebbe rimettere in gioco la società di Torino.