lunedì, Luglio 22, 2024

Ritorna su Raitre “Mezzogiorno Italia” in onda il sabato ore 13.25

- Advertisement -

Notizie più lette

Redazione
Redazionehttp://www.2anews.it
2Anews è un magazine online di informazione Alternativa e Autonoma, di promozione sociale attivo sull’intero territorio campano e nazionale. Ideato e curato da Antonella Amato, giornalista professionista. Il magazine è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n.67 del 20/12/2016.

E’ partito su Raitre, “Mezzogiorno Italia”, il programma della Tgr Testata Giornalistica Regionale realizzato dalla direzione produzione Tv del Centro di Produzione di Napoli.  In onda ogni sabato, alle ore 13.25. 

di Giuseppe Giorgio – La rubrica è curata dal caporedattore centrale, Antonello Perillo, lo stesso che durante la presentazione si è detto orgoglioso per questo obiettivo raggiunto. “Ho l’onore – ha detto il responsabile della Tgr Campania – di guidare la redazione da 4 anni che purtroppo nel 2010 aveva perso una rubrica d’avanguradia come ‘Neapolis’. Mi piace anche ricordare – ha continuato Perillo – che il 27 marzo del 1999 fui il primo a trasmettere in diretta da uno studio virtuale. Ecco perchè, oggi, sono felice che a prendere vita è uno spazio altrettanto prezioso capace di andare contro i tanti luoghi comuni addebitati al Sud”. antonello perillo  Dello stesso avviso, a proposito di “Mezzogiorno Italia”, il direttore della Testata Giornalistica Regionale della Rai, Vincenzo Morgante, che ha parlato di un’idea scaturita dalla sua visita di 4 anni fa alla redazione del Tgr Campania. “Mi sembrava giusto- ha detto Morgante- che la Rai tornasse a parlare di una parte importante del paese  e che lo facesse da un punto d’eccellenza come la redazione della Rai di Napoli.  Sono contento perchè è una rubrica che, sia pure realizzata a Napoli, è patrimonio dell’intera azienda e di tutte le redazioni d’Italia”. Curato da Antonello Perillo, il programma che si avvarrà di una squadra formata dai giornalisti Procolo Mirabella, Antonio Forni, Adriano Albano, Marialaura Massa e da tanti altri colleghi pronti a scendere in campo, compreso qualche incursione di Renzo Arbore,  non sarà un magazine di tipo tradizionale ma, sempre attento all’innovazione, racconterà il Sud  fuori dal Sud, con un linguaggio discorsivo ed informale. Cercando di dimostrare come sta cambiano il Mezzogiorno, la rubrica darà vita a tanti spunti di riflessione anche grazie ai tanti incontri con i personaggi della cultura ed alle testimonianze provenienti dalle teche della Rai.  Anch’egli presente all’incontro di ieri, il Vice Direttore Renato Cantore ha ribadito il concetto di un programma nato dall’attenzione di un gruppo di visionari con la voglia di raccontare il Sud in maniera non convenzionale. “Anche se prodotto a Napoli- ha detto Cantore- il programma dipenderà dal lavoro delle 24 redazioni di Rai Italia e dal contributo di tutte le Regioni con servizi che si divideranno tra la Sicilia e l’Alto Adige”. Con i saluti del direttore generale Antonio Campo Dall’Orto, giunti attraverso una lettera, e con il suo pensiero teso ad osservare “Mezzogiorno Italia” come “un tassello importante per portare tutte le storie del nostro paese in ogni luogo d’Italia”, a parlare della rubrica come di un progetto ambizioso è stato il direttore del Centro di Produzione di Napoli, Francesco Pinto. “ Un programma – ha sottolineato il dirigente televisivo- che esce dallo studio e va per strada seguendo un modo di fare informazione che ci apparteneva e che in questi ultimi anni avevamo perso. Il sistema informativo è diventato un luogo chiuso ma questa rubrica rappresenta un approccio alla realtà con servizi che racconteranno soprattutto storie”.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie