venerdì, Maggio 27, 2022

Ponticelli, ancora spari: 23enne ucciso mentre passeggia in strada

- Advertisement -

Notizie più lette

Luigi Maria Mormone
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Ponticelli: un 23enne (nipote incensurato del boss De Luca Bossa) è stato ucciso a colpi di pistola mentre passeggiava in strada con la compagna.

Ancora spari a Ponticelli, quartiere di Napoli Est nuovamente teatro di quello che sembra essere l’ennesimo agguato di Camorra.

Come riporta il “Corriere del Mezzogiorno”, alle 2 di stanotte Carmine D’onofrio (23 anni, incensurato) stava rientrando a casa in via Crisoconio insieme alla compagna incinta, quando un commando di due killer si è avvicinato alla coppia esplodendo numerosi colpi d’arma da fuoco.

I Carabinieri hanno trovato ben sette bossoli calibro 45 sull’asfalto. L’uomo è morto poco dopo per le ferite riportate, dopo essere stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Villa Betania.

Carmine D’Onofrio era il figlio di Giuseppe De Luca Bossa, fratello del boss Antonio. Un dettaglio che conferma purtroppo come l’accaduto sia probabilmente da ricollegare alla criminalità organizzata.

Inoltre, quest’agguato giunge a meno di dieci giorni dalla bomba esplosa davanti a una palazzina in via Piscettaro (nei pressi dell’abitazione del boss Marco De Micco), a causa della quale restarono lievemente feriti una donna e il figlio 14enne.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -spot_imgspot_imgspot_img

Ultime Notizie