venerdì, Giugno 21, 2024

Pallanuoto femminile: l’Acquachiara vince anche a Como ed è in finale di A2

- Advertisement -

Notizie più lette

Luigi Maria Mormone
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Carpisa Yamamay Acquachiara: le ragazze di Barbara Damiani hanno vinto a Como per 8-5 e volano alla finale playoff di serie A2.

L’Acquachiara vola in finale dei playoff A2. Per due anni sono arrivate ad un soffio dalla finale dei playoff, al terzo tentativo le meravigliose Ach Girls di Barbara Damiani ce l’hanno fatta. E in sole due partite, contro un’avversaria come il Como che vanta uno dei più forti collettivi dell’intero campionato, girone Nord compreso.

Un Como che è partito forte, conquistando due superiorità numeriche nei primi 150 secondi, entrambe sventate dall’Acquachiara, che però si è trovata subito con Foresta gravata di due falli. Ciò nonostante il difensore biancazzurro è riuscita a contribuire con un al break iniziale (0-3) dell’Acquachiara cui ha preso parte Roberta Tortora con una doppietta. Fondamentale, per il triplo vantaggio biancazzurro, anche rigore neutralizzato da Miriam D’Antonio ad Antonacci sul punteggio di 0-0.

Chiaramente il Como non è stato a guardare, ha provato a ricucire lo strappo, ma – a differenza di quello che era accaduto in gara 1 a Napoli – non è mai riuscito a raggiungere le Ach girls, che alla fine del terzo tempo hanno raggiunto il massimo vantaggio (3-7, gol De Magistris) per poi resistere nella quarta frazione all’assalto finale della squadra di Pozzi.

In finale la Carpisa Yamamay Affronterà la Pallanuoto Trieste al meglio delle tre gare, con eventuale gara 3 in casa delle giuliane.

IL COMMENTO DI CHIARA PORZIO (presidente dell’Acquachiara): “Le Ach Girls erano già state bravissime in gara 1, stasera (ieri, ndr) hanno completato l’opera vincendo anche a Como e raggiungendo la finale. Siamo partiti in questo campionato con l’obiettivo della salvezza e se adesso ci troviamo a lottare per la promozione il merito è soltanto di Barbara Damiani e delle sue straordinarie ragazze“.

IL COMMENTO DI BARBARA DAMIANI (allenatore della Carpisa Yamamay Acquachiara): “C‘è grande soddisfazione, ovviamente, per il traguardo raggiunto meritatamente dalle mie ragazze. Hanno giocato un’ottima gara soprattutto in difesa, proteggendo molto bene D’Antonio, che è stata bravissima ed ha parato anche un rigore. Il Como, così come era accaduto in gara 1 a Scampia, nel finale della gara ha profuso il massimo sforzo nel tentativo di rientrare in partita e sul punteggio di 5-7 ha avuto a disposizione il pallone del possibile -1, ma il pericolo è stato sventato e in contropiede De Magistris ha chiuso la gara, al cui esito hanno contribuito tutte in egual misura. Sono orgogliosa di queste ragazze“.

COMO-ACQUACHIARA 5-8 (0-1, 2-3, 1-3, 2-1)

Como Nuoto: Frassinelli, Romanò M. 1, Antonacci 1, Girardi, Trombetta, Giraldo A., Bianchi, Radaelli, Romanò B., Lanzoni 2, Pellegatta 1, Masiello, Rosanna. All. Pozzi.

Carpisa Yamamay Acquachiara: Cipollaro, Di Maria, De Magistris 2, Scarpati A., Zizza, Carotenuto, Mazzola 1, Tortora 2, Giusto, Acampora 1, Foresta 2, De Bisogno, D’Antonio. All. Damiani.

Arbitri: Iacovelli e Zedda, delegato Trovò

Situazione gare: 2-0 per l’Acquachiara (Acquachiara in finale)

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie