21-09-20 | 11:14

Ospedale di Caserta: reparto Covid pronto ma mancano le autorizzazioni

Cronaca di Caserta Ospedale di Caserta: reparto Covid pronto ma mancano le autorizzazioni
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Caivano, 17enne muore in piscina mentre si allena

Il mondo del nuoto è sotto choc. Mario Riccio era tesserato con la società Acquachiara di Pomigliano D'Arco. Franco Porzio: "Una tragedia immane". Mario Riccio,...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Coronavirus, Santobono: Morta bambina di 8 anni affetta da leucemia

Ospedale Santobono: I medici sono in attesa di fare il tampone per verificare il sospetto contagio da coronavirus per ora non confermato. I familiari...
Luigi Maria Mormonehttp://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista pubblicista.

Ospedale di Caserta: il modulo di terapia Intensiva dedicato ai pazienti Covid 19 dell’azienda ospedaliera Sant’Anna e San Sebastiano è pronto ma mancano le autorizzazioni per renderlo operativo.

È paradossale la situazione del reparto di Terapia Intensiva dedicato ai pazienti affetti da Covid 19 dell’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta, pronto da maggio ma senza le necessarie autorizzazioni per essere operativo.

Come riportato da “Il Mattino”, il reparto (che prevede 24 posti letto) non è operativo perché non sarebbe stato ultimato l’iter burocratico, per cui non è mai stata richiesta o comunque eseguita la verifica di consistenza, accertamento opportuno da parte del direttore dell’esecuzione del progetto di quanto eseguito da parte della ditta aggiudicataria dei lavori.

Ciò è avvenuto soltanto il 3 settembre, così come è avvenuto anche il collaudo delle apparecchiature. Poiché si tratta di un modulo di Terapia Intensiva, sono stati collaudati principalmente i ventilatori polmonari (di cui 4 continuano ad essere oggetto di previsione). L’ultimo passaggio deve arrivare dalla So. Re. Sa (società regionale per la sanità in Campania), committente dei lavori.

Dagli uffici dell’ospedale provinciale fanno sapere che è stato il nuovo direttore generale, Gaetano Gubitosa, a sollecitare affinché l’iter potesse essere ultimato nel più breve tempo possibile.

- Advertisement -

Ultime Notizie

Calciomercato Napoli, la Roma: “Nessuna illazione sulle condizioni fisiche di Milik”

Prosegue non senza difficoltà la trattativa per portare il centravanti polacco nella Capitale e Dzeko alla Juventus. "In merito alle indiscrezioni relative alla trattativa con...

Elezioni in Campania, urne riaperte tra maxi scheda e mascherine: affluenza al 38,92% per le regionali

Seconda giornata di voto per le elezioni in Campania dalle 7 di questa mattina e fino alle 15. Seconda giornata di voto e urne aperte...

Ercolano, pugni e schiaffi alla moglie: arrestato 54enne

L'uomo, un 54enne di Ercolano, dopo l'ennesima lite ha preso a pugni e schiaffi la moglie minacciandola di morte alla presenza dei carabinieri. Ad Ercolano,...

De Laurentiis: “Calcio Napoli con De Luca, unico politico che può risollevarci”. Polemiche social

Aurelio De Laurentiis: è polemica sui social per il tweet del patron del Calcio Napoli in favore del governatore Vincenzo De Luca per le...

Sant’Antimo, 21enne ferito con sei colpi di pistola: è grave

Sant’Antimo: la scorsa notte un 21enne incensurato è stato ferito con sei colpi di pistola alle gambe. Il ragazzo è in coma farmacologico. Agguato la...