01-12-20 | 12:35

Ospedale di Caserta: reparto Covid pronto ma mancano le autorizzazioni

Home Cronaca di Caserta Ospedale di Caserta: reparto Covid pronto ma mancano le autorizzazioni
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Coronavirus a Caserta, buone notizie: sono in netto aumento i guariti

Coronavirus a Caserta: in aumento il numero di guariti dal Covid 19 (una ventina negli ultimi giorni). Buone notizie sull’emergenza Coronavirus nel Casertano, dove sono...

Ultime Notizie: Bacoli, è polemica sui rifiuti trasferiti in area di sosta

Ultime Notizie Fa discutere a Bacoli la procedura di trasferimento dei rifiuti eseguita in città, in un'area di sosta pubblica. L’attivista Nestore Antonio Sabatano, presidente...
55f753ac4fd0bf9dc9150b50d12da632?s=120&d=mm&r=g
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Ospedale di Caserta: il modulo di terapia Intensiva dedicato ai pazienti Covid 19 dell’azienda ospedaliera Sant’Anna e San Sebastiano è pronto ma mancano le autorizzazioni per renderlo operativo.

È paradossale la situazione del reparto di Terapia Intensiva dedicato ai pazienti affetti da Covid 19 dell’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta, pronto da maggio ma senza le necessarie autorizzazioni per essere operativo.

Come riportato da “Il Mattino”, il reparto (che prevede 24 posti letto) non è operativo perché non sarebbe stato ultimato l’iter burocratico, per cui non è mai stata richiesta o comunque eseguita la verifica di consistenza, accertamento opportuno da parte del direttore dell’esecuzione del progetto di quanto eseguito da parte della ditta aggiudicataria dei lavori.

Ciò è avvenuto soltanto il 3 settembre, così come è avvenuto anche il collaudo delle apparecchiature. Poiché si tratta di un modulo di Terapia Intensiva, sono stati collaudati principalmente i ventilatori polmonari (di cui 4 continuano ad essere oggetto di previsione). L’ultimo passaggio deve arrivare dalla So. Re. Sa (società regionale per la sanità in Campania), committente dei lavori.

Dagli uffici dell’ospedale provinciale fanno sapere che è stato il nuovo direttore generale, Gaetano Gubitosa, a sollecitare affinché l’iter potesse essere ultimato nel più breve tempo possibile.

- Advertisement -

Ultime Notizie

Castellammare di Stabia, 10mila euro per evitare il sequestro di una villa abusiva: 3 arresti

C'è anche un dipendente dell'ufficio tecnico di Castellammare di Stabia tra le persone finite in manette con l'accusa di induzione indebita a dare o...

Fortnite 5: dalla data ai pass battaglia, ecco le principali novità

Fortnite: ecco le principali novità della imminente quinta stagione per gli appassionati del celebre videogioco. Gli appassionati di Fortnite, celebre battle royale della Epic Games,...

Luca Quarto, salvato da Maradona con la partita ad Acerra: “Gli sarò grato per sempre”

A più di 30 anni dalla famosa partita di beneficenza ad Acerra, Luca Quarto ringrazia Maradona per avergli consentito di essere sottoposto ad una...

Le mani della camorra su Roma, smantellato il cartello della droga del boss Michele Senese

Dalla guerra contro Raffaele Cutolo negli anni '80 con la "Nuova Famiglia" ai rapporti con la Banda della Magliana: tra i 28 arrestati nel...

Covid 19 in Campania: studenti universitari creano sito per tracciare le bombole di ossigeno

Covid 19: tre studenti di Ingegneria Informatica della “Federico II” hanno creato il sito Emergenzao2campania.it per il tracciamento e la redistribuzione delle bombole di...