domenica, Febbraio 5, 2023

Ospedale Cardarelli: gli operai dell’American Laundry sul tetto per protesta

- Advertisement -

Notizie più lette

Luigi Maria Mormone
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Ospedale Cardarelli: protesta degli operai American Laundry (società che gestiva il servizio lavanderia degli ospedali dell’Asl Napoli 1). Dipendenti chiedono un incontro in Regione Campania.

Tensione all’ospedale Cardarelli di Napoli, dove circa 100 operai dell’American Laundry, l’azienda di lavanderia ospedaliera di Melito colpita da interdittiva antimafia e con 240 dipendenti, hanno bloccato alcuni viale del nosocomio, inscenando una manifestazione di protesta per la crisi aziendale.

Come riporta “Il Mattino”, alcuni operai del presidio ospedaliero, che consegna biancheria nei reparti, sono saliti sul tetto di un fabbricato, esponendo uno striscione in cui chiedono un incontro all’assessora al Lavoro della Regione Campania, Sonia Palmeri. Altri hanno trascinato per strada alcuni cassonetti adoperati per il trasporto di lenzuola e federe, battendo rumorosamente sulle lamiere con pezzi di ferro. Già ieri c’era stata una protesta presso la sede regionale al Centro direzionale, presidiata per gran parte della giornata dai lavoratori.Ospedale Cardarelli: gli operai dell’American Laundry sul tetto per protestaSimili comportamenti – ha sottolineato in una nota il direttore generale Giuseppe Longosono da stigmatizzare, il Cardarelli non può e non deve essere teatro di proteste che nulla hanno a che fare con la salute dei pazienti e che rischiano di incidere sulla funzionalità dei singoli reparti”.

La American Laundry è stata colpita da un’interdittiva antimafia e per questo è gestita da commissari, che cureranno il passaggio dell’appalto alla nuova ditta Hospital Service. Tale passaggio preoccupa da mesi i lavoratori, che vorrebbero garanzie sull’assorbimento automatico nella nuova ditta.

Intanto in fabbrica è tutto fermo per uno sciopero che blocca la produzione, nonostante i commissari stiano facendo in modo di assicurare comunque il rifornimento agli ospedali dell’Asl Na 1. Una situazione che ricorda quella dello scorso mese di maggio, quando al Cardarelli si creò una emergenza lenzuola (poi rientrata in meno di 24 ore) determinata dallo sciopero degli lavoratori della ditta di lavanderia.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie