Truffe all’Inps: 10 misure cautelari e sequestrati circa 4 milioni di euro

593
Truffe all’Inps: 10 misure cautelari e sequestrati circa 4 milioni di euro

Benevento news: 10 misure cautelari e sequestrati 3,7 milioni. Scoperte truffe aggravate per il conseguimento di erogazioni pubbliche ai danni dell’Inps e dello Stato, riciclaggio e autoriciclaggio.

Blitz contro le truffe all’Inps. I militari della Guardia di Finanza di Benevento hanno eseguito un’ordinanza emessa dal gip di Benevento, all’esito di un’indagine coordinata dalla Procura sannita, con la quale è stata disposta l’applicazione di 10 misure cautelari (5 arresti domiciliari e 5 obblighi di presentazione alla polizia giudiziaria) nei confronti di altrettanti indagati per associazione per delinquere, truffa aggravata i danni dello Stato, reati tributari, riciclaggio e autoriciclaggio.Truffe all’Inps: 10 misure cautelari e sequestrati circa 4 milioni di euro I Finanzieri stanno inoltre procedendo all’esecuzione del sequestro per equivalente fino alla concorrenza del valore complessivo di circa 3,7 milioni di euro, nonché del sequestro di diverse società utilizzate per la commissione dei reati ipotizzati nell’ordinanza. 248 i capi di imputazione e 110 le persone indagate: un’intera banda che operava nella provincia di Benevento e che operava grazie a una rete di sedicenti attività commerciali intestate a prestanome.

Le indagini hanno rivelato che le summenzionate attività commerciali, grazie a una inesistente emissione di fatture e ricevute commerciali fittizie, assumevano lavoratori che dopo qualche mese venivano licenziati.

Questi lavoratori, poi, presentavano domanda di disoccupazione all’Istituto nazionale di previdenza sociale: una volta riconosciuta la disoccupazione e incassato l’indennizzo, la cifra finiva nelle tasche degli indagati. I finanzieri hanno passato al setaccio 300 contratti di assunzione, migliaia di settimane lavorative registrate fittiziamente: sarebbero 17 le attività commerciali coinvolte. Si stima un danno all’Erario in 15 milioni di euro, mentre è di 3,7 milioni di euro l’ammontare dei beni sequestrati, equivalente delle tasse evase.

Truffe all’Inps, Procuratore di Benevento: “La rapina del denaro pubblico continua in modo massiccio”

A spiegare i dettagli dell’operazione, in conferenza stampa, è stato Aldo Policastro, procuratore capo di Benevento: “Erogazioni pubbliche continuano ad essere oggetto di rapina da parte di pochi a discapito di tutti -riporta “Ottopagine”- La rapina del denaro pubblico continua in modo massiccio e questo è grave, è un danno per tutta la società, per tutti i cittadini italiani che vedono svanire misure e aiuti destinati a chi ne ha bisogno e che invece vanno ad ingrassare professionisti scaltri”.