Papa Francesco omaggia San Pio, Pietrelcina blindata per il grande evento

1355
Papa Francesco, Pietrelcina blindata per la visita di domani

Papa Francesco: il Pontefice visiterà Pietrelcina nel centenario dell’apparizione delle stimmate di San Pio. Grande servizio di sicurezza per l’evento.

Gradito ritorno in Campania per Papa Francesco, proprio negli stessi giorni in cui tre anni fa visitò la città di Napoli. L’occasione sarà speciale, visto che nella visita pastorale di domani a Pietrelcina il Pontefice omaggerà il luogo in cui è nato San Pio (a un secolo dell’apparizione delle stimmate).Papa Francesco, a marzo visita nei luoghi d’origine di San Pio Papa Francesco arriverà verso le 8, per pregare nella Cappella delle stimmate, per poi recarsi sul piazzale della chiesa, dove incontrerà tutti i fedeli. Al saluto dell’arcivescovo, Mons. Felice Accrocca, seguirà un discorso, prima del saluto alla comunità dei Frati Minori Cappuccini e a una rappresentanza della comunità parrocchiale. Alle 9 è infine previsto il decollo da Piana Romana alla volta di San Giovanni Rotondo: dopo la città sannita, Papa Bergoglio si recherà infatti nella stessa giornata anche nella diocesi di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo, per celebrare i 50 anni dalla morte di San Pio.

Il piano per la sicurezza

Pietrelcina sarà blindatissima per il grande evento di domani, con il piano sicurezza delle forze dell’ordine in vigore dalle 14 di oggi. I servizi saranno intensificati dopo la mezzanotte, col maggior afflusso di fedeli previsto a partire dalle 5 del mattino. Saranno circa 700 le unità delle forze dell’ordine ripartite su più turni. Il piano ha previsto anche la gestione della mobilità, con uno spazio lungo due chilometri e seicento metri per accogliere i bus carichi di fedeli. Secondo una previsione, lungo la via che da Piana Romana conduce a Pago Veiano ne possono trovare posto circa trecento. A Pietrelcina sono state reperite circa 60 aree di diversa estensione. Tra le più grandi, ci sono quelle ubicate nella zona industriale e quella retrostante l’hotel Lombardi. Tutti coloro che giungeranno in auto saranno poi accompagnati a Piana Romana con una trentina di navette.