venerdì, Maggio 20, 2022

Nazionale italiana di calcio, Di Biagio CT con Argentina e Inghilterra

- Advertisement -

Notizie più lette

Luigi Maria Mormone
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Luigi Di Biagio: il tecnico dell’Under 21 sarà il “traghettatore” degli azzurri nelle prossime amichevoli di lusso (aspettando Mancini o Conte).

La notizia era nell’aria da tempo ed oggi è arrivata l’ufficialità: l’attuale Commissario Tecnico dell’Under 21 Luigi Di Biagio farà da “traghettatore” alla Nazionale per i prossimi impegni amichevoli, quello contro Argentina (23 marzo a Manchester) e Inghilterra (27 marzo a Londra). È questo l’esito dell’incontro presso la sede della Federcalcio tra il neo commissario straordinario Roberto Fabbricini, lo stesso Di Biagio (azzurro da calciatore ai mondiali di Francia ’98 e Giappone Corea 2002 e agli europei del 2000 in Belgio – Olanda) e il vice di Fabbricini, Alessandro Costacurta. Si è scelta così la soluzione dell’“interim”, che Di Biagio eserciterà nell’attesa del nuovo tecnico, chiamato a guidare l’Italia nella neonata Nations League (contro Portogallo e Polonia) e poi, soprattutto, nelle qualificazioni agli europei itineranti del 2020.Nazionale italiana di calcio, Di Biagio CT con Argentina e Inghilterra Costacurta è al lavoro per risolvere la questione al più presto, con due nomi evidenziati sul suo taccuino: Roberto Mancini e Antonio Conte. Il primo, attualmente tecnico dello Zenit e già guida, tra le altre, di Fiorentina, Inter, Lazio e Manchester City, appare come favorito per l’incarico. Diventasse CT, il “Mancio” avrebbe l’opportunità di “completare” un’affermazione che in Nazionale non ha di fatto mai avuto da giocatore, brillando in poche occasioni (Euro ’88) e non scendendo mai in campo a Italia ’90 (pur essendo tra i convocati di Azeglio Vicini). Dovesse saltare l’ipotesi Mancini, riprenderebbe quota il nome di Antonio Conte, già tecnico azzurro tra il 2014 e il 2016, eliminato ai rigori dalla Germania nei quarti di finale degli ultimi europei francesi dopo un ottimo percorso. I rapporti tra Conte e il patron del Chelsea, Roman Abramovich, non sono idilliaci, per cui non è da escludere addirittura l’esonero del tecnico (nonostante un contratto in scadenza nel 2019).

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -spot_imgspot_imgspot_img

Ultime Notizie