giovedì, Gennaio 20, 2022

Napoli, la nave Beniamino Carnevale è arrivata in porto: era stata colpita da un incendio a bordo

- Advertisement -

Notizie più lette

Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Guardia Costiera di Napoli: portato a termine con successo l’arrivo in porto della nave Beniamino Carnevale (che era stata colpita da un incendio in sala macchine).

Alle ore ore 15.40 di ieri, giovedì 13 gennaio, è giunta, in sicurezza, nel porto di Napoli la M/N Ro/ro – passeggeri “Beniamino Carnevale”. La Nave era partita da Napoli alle ore 21.45 del giorno 11.01.22 ed era diretta a Cagliari, con a bordo 8 passeggeri, 22 persone di equipaggio e 100 Mezzi Commerciali.

L’equipaggio, durante la navigazione, a circa 25NM a est dell’isola di Ponza, ha dovuto far fronte ad un incendio in sala macchine, prontamente domato ed estinto senza causare feriti, tuttavia lo stesso ha provocato un avaria all’impianto di propulsione.

La nave, da prima assistita da unità della Guardia Costiera di Ponza – CP 857 è stata successivamente raggiunta dall’unità “Guarracino”, della Soc. Rimorchiatori di Napoli, che l’ha rimorchiata fino a Napoli dove verranno effettuate le necessarie riparazioni.

Nell’ambito della specifica attività di assistenza e controllo alla Nave, ispettori qualificati appartenenti alla Sezione sicurezza della navigazione/Nucleo Flag State Control della Capitaneria di Porto di Napoli, sono intervenuti a bordo dell’unità all’arrivo, in veste di rappresentanti dell’Amministrazione di bandiera, per verificare, unitamente agli altri soggetti deputati, la sussistenza delle condizioni per lo sbarco in sicurezza del carico ed effettuare tutte le verifiche utili a ricostruire le cause dell’incendio.

Nello specifico gli ispettori FSC, attraverso le ispezioni a bordo, la verifica di apparati e documenti e le interviste al personale imbarcato, dovranno acquisire tutte le informazioni circa le circostanze dell’incidente al fine di ricostruirne le cause, il tutto come previsto dalle vigenti disposizioni del “Codice delle inchieste sui sinistri”.

In seguito, durante la successiva fase dei lavori di ripristino, sempre gli ispettori della Sezione Sicurezza della Navigazione, sovraintenderanno, di concerto con l’Ente tecnico, il RINA, alle fasi autorizzative e di convalida della certificazione di sicurezza che autorizza la nave ad operare, attualmente revocata in ragione del sinistro in parola.

L’emergenza in parola è stata ben gestita, oltre che per l’intervento degli uomini e dei mezzi della Guardia Costiera e della Soc. Rimorchiatori di Napoli anche grazie alla perizia dell’equipaggio, che ha saputo ben affrontare una situazione molto delicata dando lustro e riprova dell’eccellenza della marineria italiana.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -spot_imgspot_imgspot_img

Ultime Notizie