Calcio Napoli: terminato il ritiro a Dimaro, Ancelotti soddisfatto

603
Calcio Napoli: terminato il ritiro a Dimaro, Ancelotti soddisfatto

È finito oggi il ritiro del Calcio Napoli a Dimaro: serenità, impegno e voglia di vincere sono emerse in maniera chiara ed indiscutibile così come l’umiltà di mister Ancelotti.

“Oggi abbiamo terminato le nostre prime settimane d’allenamento a Dimaro. Ottimo lavoro e atmosfera fantastica”: Questo è il tweet del mister del Calcio Napoli, Carlo Ancelotti, al termine delle settimane di ritiro a Dimaro.

Accogliente come al solito, il paese ha riservato ai napoletani la consueta amicizia, condita da ospitalità e sorrisi. Un connubio che in questi anni ha reso il lavoro per la squadra, piacevole e sereno.

Anche quest’anno sono stati tantissimi i tifosi napoletani che hanno raggiunto la Val di Sole, pieni di speranza ed aspettative; si è partiti con la notizia di Ronaldo alla Juventus per concludersi con la convincente vittoria contro il Chievo.

Il dopo Sarri poteva diventare un disastro tecnico e morale ma la grande esperienza di Ancelotti ha permesso di far tornare immediatamente i sorrisi e la voglia di imparare da un mister che nella sua carriera ha vinto tutto sia da claciatore che da allenatore.

Proprio Ancelotti quando ha dichiarato di avere a disposizione una “rosa” completa, umile e disposta al sacrificio ha fatto il complimento più bello che possa essere fatto ad un gruppo di ragazzi giovani e promettenti.

In campo la squadra, nelle prime amichevoli, ha assimilato i primi dettami tattici dell’allenatore: meno bellezza e più compattezza. Nessuna sbavatura in difesa, mentre i centrocampisti sembrano facilitati nel gioco dal movimento in profondità degli attaccanti, pronti a ricevere i cambi di campo dei compagni.

Anche nelle conferenze stampa l’aria è sembrata più serena. Mai una parola fuori posto, mai una volta che le parole di uno spumeggiante De Laurentiis (fino al punto di straripare spesso oltre le righe) abbiano messo in secondo piano la serenità e l’esperienza di un uomo che sembra calato perfettamente nella nuova avventura.

“Quando mi diverto divento pericoloso”: ancora poche parole, ma tanto significato. Nelle parole divertimento e pericolosità c’è tutto il seso del calcio e di una passione che può diventare vincente solo se riesce a coniugare divertimento, passione, impegno e voglia di vincere. Sembra che Ancelotti senta il profumo di qualcosa di importante, qualcosa che vada oltre Cristiano Ronaldo, che possa andare oltre la storia recente.

È la sfida di un uomo che ha vissuto e vinto a Madrid e Monaco di Baviera; la sfida di un uomo che canta e fa cantare al Karaoke perchè il singolo deve esprimersi nel gruppo e per il gruppo; la sfida di un uomo che ha visto in Napoli la possibilità di fare qualcosa di unico, storico ed indimenticabile.

Il ritiro di Dimaro ha preparato il Calcio Napoli ad una nuova stagione ma, senza dubbi, ha regalato alla società ed ai tifosi, la conoscenza di un allenatore che nonostante i tanti titoli si è mostrato umile con tutti e con tutto.