Calcio Napoli, Gattuso: dobbiamo battere la Fiorentina, non pensiamo a Lazio e Juve

211
Calcio Napoli, Allan non convocato:

L’allenatore del Calcio Napoli in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro i viola di domani al San Paolo: “Ci giochiamo tanto a livello mentale”.

“Per noi è una gara molto importante, non pensiamo alla Lazio e alla Juve. Dobbiamo dobbiamo portare a casa i tre punti”. Lo ha detto Rino Gattuso, allenatore del Napoli, nel corso della conferenza stampa alla vigilia della partita contro la Fiorentina. Sarà la prima di tre partite consecutive al San Paolo fra campionato e Coppa Italia. “Pensiamo partita dopo partita, ma in casa non è che abbiamo fatto grandi numeri. Domani dobbiamo essere bravi, troviamo una Fiorentina viva. Tengono bene il campo, giocano da squadra e corrono tantissimo“, ha aggiunto.

“Ci mancano giocatori importanti, il problema principale è in difesa dove mancano ancora Koulibaly e Maksimovic. Ma cercheremo di mettere la squadra migliore in campo in ogni partita”, ha detto ancora Gattuso. “Mi piace la squadra come sta lavorando. Possiamo ancora migliorare in tanti aspetti. Dobbiamo cercare di giocare meglio, non è un problema solo degli attaccanti ma di tutta la squadra”, ha proseguito. Alla domanda su un Napoli che deve essere più cattivo in campo, Gattuso ha detto: “Dobbiamo credere in quello che facciamo, la cattiveria nello sport è importante ma a volte può anche metterti in difficoltà. La cattiveria agonistica è non mollare mai, aiutare sempre i compagni e non lasciare nulla al caso”.

Ancora sulla Fiorentina, Gattuso ha detto: “Dobbiamo stare attenti a non dar campo alla Fiorentiuna, perchè se no possono metterci in grande difficoltà”. Analizzando più a fondo la condizione degli infortunati, il tecnico delNapoli ha detto: “Oggi è tornato Nikola Maksimovic, Mertens ha fatto un po’ di lavoro fisico. Per Koulibaly aspettiamo le sue sensazioni, ma nessuno di loro è a disposizione per domani”. “Anche Ghoulam non è ancora al 100%, sta soffrendo. Hysaj è invece un giocatore che si è fatto trovare pronto, sta facendo bene ed è agevolato dal fatto che per sette anni ha sempre giocato con la difesa a 4”, ha spiegato. Sul ritorno di Fabian Ruiz nel ruolo di mezzala, Gattuso ha detto: “Fabian è un grandissimo giocatore, può sicuramente fare meglio ma esprime sempre grande qualità. Se vogliamo vedere un giocatore dinamico non sono le sue caratteristiche, ma a me piace anche in posizione di regista”. Capitolo portiere. “Meret non è al 100% ma è il futuro, ora Ospina è un pizzico avanti nel saper palleggiare”, ha spiegato Gattuso. Infine sulla possibilità di rimontare in campionato con un grande girone di ritorno fino e rientrare in corsa per la Champions League, l’allenatore del Napoli ha frenato: “Pensiamo solo a domani, ci giochiamo tanto a livello mentale. Sarà una partita molto importante, dobbiamo vincere per dare continuità senza guardare la classifica”.

“Insigne? E’ il capitano e deve assumersi le responsabilità, come altri. Sta facendo bene, ma deve trovare continuità. Ma non solo lui. Tutti stanno dando il massimo e qualcosa di meglio si sta vedendo“, ha aggiunto parlando del numero 24 azzurro. “Demme e Lobotka hanno entrambi qualità di palleggio, il primo può fare solo il vertice basso mentre il secondo può anche fare la mezzala. Possono dare una mano, si nota già nella qualità degli allenamenti. Aumenta la pressione anche per gli altri, nessuno ha il posto assicurato. Hanno bisogno di tempo, di capire come giochiamo, valutiamo giorno dopo giorno”, ha sottolineato in merito ai nuovi acquisti.