Calcio Napoli: battuto il Brescia al San Paolo 2-1. Azzurri dai due volti.

182
Calcio Napoli: battuto il Brescia al San Paolo 2-1. Azzurri dai due volti.

Buonissimo primo tempo del Calcio Napoli che passa in vantaggio con Mertens e raddoppia con Manolas. Nella ripresa tanti gol falliti ed il Brescia accorcia con Balotelli. Finale senza difensori ma gli azzurri tengono, aiutati dal San Paolo

 

Partita da vincere… e basta! Dopo lo scivolone col Cagliari e dopo le vittorie di Juventus ed Inter, il Calcio Napoli era chiamato non solo ad una rapida risposta ma anche a non far diventare difficilissimo questo campionato.

Orario assurdo con queste temperature estive: le 12:30 non aiutano i giocatori in campo ma favoriscono l’affluenza massiccia allo stadio da parte dei tifosi che riempiono le gradinate. Sembra chiaro, ormai, che a Napoli, una delle cause principali delle poche presenze siano gli orari delle gare. In questo stadio non è facile nè arrivare nè uscirsene. Per questo motivo le persone preferiscono orari più accessibili e lontani da quelli lavorativi. Neppure col Liverpool si è potuta ammirare una presenza di pubblico così massiccia.

Ancelotti deve far fronte all’assenza di Koulibaly e schiera:

Calcio Napoli: battuto il Brescia al San Paolo 2-1. Azzurri dai due volti.

Ospina a porta, difesa con Manolas, Maksimovic, Ghoulam e Di Lorenzo; centrocampo con Allan, Fabian Ruiz, Zielinsky e Callejon; in attacco Mertens e Llorente (esperienza e concretezza).

Il Calcio Napoli, forse per la prima volta quest’anno, ha un approccio aggressivo sin dal primo minuto nonostante un Brescia che dimostra non solo di volersela giocare ma anche di saper giocare e questo è un grandissimo merito per il mister Corini.

Fioccano le occasioni per gli azzurri: le due squadre nonostante il gran caldo corrono e non si risparmiano.

Al 13′ il vantaggio del Calcio Napoli con Mertens

Bellissimo lancio di Fabian Ruiz per Callejon che di prima serve indietro per Mertens. Il belga colpisce di prima intenzione e realizza sul primo palo. 1-0.

Il Calcio Napoli gioca benissimo: al 16′ fantastica azione Mertens Llorente Allan; il brasiliano serve di nuovo Llorente che calcia sul primo palo. Il portiere bresciano compie un miracolo deviando in angolo.ù

Continua la ricerca del raddoppio con tiri, però alti di Callejon ed Allan.

Altra bella azione al 38′ con Llorente che di testa serve Mertens; il tiro va di poco fuori.

Il Calcio Napoli è pericolosissimo sui calci da fermo con Llorente che fa sentire tutta la sua presenza nell’area lombarda. Il movimento del centravanti favorisce le giocate dei centrocampisti che non solo recuperano palla più facilmente sui rimpalli ma riescono a trovare anche più spazi di giocata.

Il meritatissimo raddoppio del Calcio Napoli al 48′: è Manolas che realizza il 2-0

Azione d’angolo: da Mertens al centro per Maksimovic che tocca la palla per Manolas. Il greco appoggia in porta.

E quì finisce non solo il primo tempo ma anche il bel Calcio Napoli osservato.

Tante le componenti che cambiano la partita: il caldo, la stanchezza per i troppi impegni ma soprattutto la sfortuna negli infortuni che costringono Ancelotti a cambiare prima Manolas per Luperto al 64′ e poi Hysaj per Maksimovic (da valutare il suo infortunio).

Nonostante questo il Calcio Napoli, in contropiede ha moltissime occasioni per realizzare il terzo gol. Mertens si divora il gol al 61′ dopo un fantastico lancio di Allan (grandissima la sua prestazione). Il belga solo davanti al portiere calcia sul primo palo ma il tiro gli viene parato.

Il pressing del Brescia procura un gol annullato dal VAR per fallo precedente su Maksimovic di Tonali al 49′ ed alcune palle in area che passano pericolosamente dalle parti di Ospina.

Al 66′ Il Brescia accorcia le distanze con Balotelli

Torna al gol il talentuoso attaccante su azione d’angolo. Balotelli svetta più alto di Ghoulam e batte di testa Ospina.

Si riapre la partita ed il Calcio Napoli, come detto, è costretto a giocare con due centrali difensivi totalmente inaspettati: Di Lorenzo e Luperto.

La prestazione di Di Lorenzo è stata ancora una volta oltre la sufficienza e la scelta di Ancelotti di schierarlo centrale dopo l’uscita dal campo di Maksimovic dimostra tutta la fiducia del mister verso questo ragazzo.

Non corre rischi, nonostante tutto, il Calcio Napoli bravo a non subire azioni pericolose e, appena possibile, a ripartire in contropiede. Callejon, Zielinsky ed Elmas, entrato al 72′ al posto di Llorente, sprecano il gol della sicurezza.

Calcio Napoli: battuto il Brescia al San Paolo 2-1. Azzurri dai due volti.

Fenomenale il San Paolo che torna ad essere dodicesimo uomo in campo: il pubblico accompagna i calciatori a mantenere il vantaggio con un sostegno continuo e pieno di speranza.

Conclusioni finali:

Alcune cose, dopo questa partita saltano fuori in maniera prepotente:

Il primo tempo ha dimostrato che quando si scende in campo con più grinta dell’avversario la partita, nonostante tanti errori e tanta sfortuna per gli infortuni, si vince.

Il pubblico è importantissimo: sentire tutto lo stadio che aiutava gli azzurri è stato emozionante e bellissimo.

Al momento la coppia d’attacco Llorente e Mertens è quella meglio assortita.

Con l’assenza di Koulibaly anche a Torino, Ancelotti avrà problemi di organico al centro della difesa sia contro il Genk che , appunto, contro il Toro.