Napoli: al via il 3° evento di Riparthenope

0
181
Napoli: al via il 3° evento di Riparthenope

Napoli, al via il 3° evento di Riparthenope. L’appuntamento è martedì 4 luglio 2023 a Largo San Giovanni Maggiore Pignatelli.

Le aiuole di Largo San Giovanni Maggiore Pignatelli sono divenute palchi artistici, animate di nuova vita con il progetto Riparthenope che, dopo il grande successo dei primi due appuntamenti, prosegue con il terzo evento programmato martedì 4 luglio 2023 dalle ore 20.00, nell’ambito di “Giugno Giovani” promosso dal Comune di Napoli.

Per l’occasione saranno, finalmente, accese tutte le luci nel Largo, acquistate e installate negli ultimi sei mesi grazie ad un crowdfunding.

La generosa iniziativa, cui hanno aderito un centinaio di persone fra utenti e amici della piazza, commercianti e professori dell’Orientale, rappresenta la testimonianza tangibile del loro interesse nell’opera di “riqualificazione” della piazza.

Il prossimo martedì 4 luglio l’obiettivo sarà finalmente raggiunto, e le luci daranno vita anche alle mostre fotografiche, i live painting e i concerti.

Il progetto Riparthenope, in continua evoluzione, ha trasformato le tre aiuole in palcoscenici naturali, destinandole alla pittura, alla fotografia e alla musica dal vivo, e la consolidata partecipazione del pubblico conferma l’interesse a vivere meglio un luogo tra i più belli di Napoli.

Il centro piazza di Largo San Giovanni Maggiore Pignatelli è un emiciclo, e negli anni è stato sede di numerosi incontri, riunioni tra territorio e istituzioni, luogo di confronto.

“La piazza oggi è meravigliosa e in 20 anni la abbiamo trasformata”, spiega Fabrizio Caliendo.

L’associazione Artèteka propone con il progetto Riparthenope una serie di interventi urbanistici, e invita alla partecipazione attiva tutti gli artisti, che vorranno portare la propria arte in piazza.

Ma l’invito è rivolto anche alle associazioni, per rendere Largo San Giovanni Maggiore Pignatelli a Napoli un luogo di incontro culturale, sociale e politico (non di partito) e alle Istituzioni preposte, così da rafforzare un progetto che è il frutto di almeno dieci anni di laboratorio, incontri, riunioni e progetti.

“La piazza oggi è meravigliosa – sottolinea Fabrizio Caliendo, presidente di Artèteka – e in 20 anni la abbiamo trasformata. Oggi la luce illumina tutta questa bellezza. Miglioreremo ancora, grazie al contributo dei tanti che desiderano un luogo sereno, pulito e conviviale”.

“Sono stati raccolti 1500 euro per installare le luci in piazza, grazie anche a piccole donazioni dei giovanissimi, attraverso un fruttuoso lavoro di sensibilizzazione. Ci auguriamo che arriverà anche il sostegno dell’Amministrazione e delle Istituzioni preposte. È stato predisposto un “salvadanaio” per raccogliere donazioni direttamente in piazza, una piazza sociale su cui stiamo investendo lavoro ed energie”.

Il programma di martedì 4 luglio prenderà il via alle ore 20.00 con l’incontro in Agorà, in cui L’associazione Artèteka invita tutti i cittadini, le associazioni, i residenti, gli artisti e gli studenti al confronto sul percorso immaginato e realizzato fino ad oggi, ma anche per cominciare ad incontrarsi sul desiderio di sviluppare una comunità in Agorà.

Le tre aiuole, dalle ore 21.00, saranno palcoscenici per gli eventi della serata, con l’esibizione del giovane Sebastian De Wil, che precederà il concerto dei Gatos Do Mar, il Live Painting di Mirko di Pierno & Emanuele Coppola e l’esposizione fotografica di Sofia Scuotto e Renata Calzone.

I Gatos Do Mar sono un trio eclettico composto da Annalisa Madonna (voce), Gianluca Rovinello (arpa) e Pasquale Benincasa (percussioni). Il loro viaggio musicale prende il largo nel 2012 dall’incontro tra Annalisa Madonna e Gianluca Rovinello, la cui comune passione per la musica brasiliana ed il blues, li ha condotti ad esplorare i territori sonori differenti dal jazz al folk passando per la bossa nova ed il fado.

Dopo due anni di intensa attività live coronati dalla pubblicazione del disco di esordio “La Zattera”, nel 2016 il duo si è evoluto in trio con l’ingresso di Pasquale Benincasa, contribuendo in modo determinante ad ampliare il raggio delle ricerche sonore.

A cristallizzare questa nuova fase dei Gatos Do Mar è “La Sindrome di Wanderlust”, progetto discografico ispirato da quella particolare patologia dell’animo che porta molte persone a spostarsi continuamente da una città all’altra, da una nazione all’altra, spinti dal desiderio di conoscenza e ricerca di nuove avventure.

Sebastian De Wil, cantautore della nuova scena musicale napoletana, presenta live il suo nuovo EP “White Lies” in trio con Ylenia Attardi, al violoncello, e Ilaria Colimodio al violino, proponendo la sua visione della canzone d’autore che unisce sonorità classiche ed elettroniche.

La cultura, dunque, sempre più motore attrattivo, per continuare la trasformazione di Largo San Giovanni Maggiore Pignatelli in una piccola Montmartre, una piazza che diventerà palcoscenico a tutto tondo.

Riparthenope è un progetto, un’idea, uno stile di vita, un desiderio di molte persone, che, in dieci anni, hanno contribuito a trasformare profondamente Largo San Giovanni Maggiore Pignatelli  a Napoli nella sua profonda sostanza, non solo nella bellezza, dedicandovi tempo, lavoro e, soprattutto, la volontà di regalare un luogo diverso alla città.