giovedì, Aprile 18, 2024

Madre in fuga dall’Ucraina con bimba neonata arriva a Napoli: viaggio pagato da Europa Verde

- Advertisement -

Notizie più lette

Luigi Maria Mormone
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Grande gesto di umanità da parte di Francesca Imbaldi e Luigi Eucalipto (dirigenti provinciali di Europa Verde): pagato il viaggio a una madre in fuga dall’Ucraina con la sua bimba di neanche un mese.

Fuga da Karkiv per una giovane mamma con la sua figlia di neanche un mese, tutto questo è riuscito grazie al grande cuore di Francesca Imbaldi e Luigi Eucalipto (dirigenti provinciali di Europa Verde) che hanno pagato il viaggio della speranza e dopo sei giorni di frontiere e soste sono riusciti a raggiungere Napoli.

Imbaldi è molto attiva sul fronte dell’accoglienza dei profughi provenienti dall’Ucraina, grazie all’aiuto del consigliere comunale di Casoria Marco Colurcio ha messo a disposizione diversi appartamenti in zona Casoria per ospitare soprattutto mamme con figli, infatti ha provveduto all’acquisto di tutti i corredo necessari per neonati e non.

Quando il mio amico Roberto Russo (molto impegnato con la sua associazione ad organizzare gli aiuti agli ucraini) – dichiara Francesca Imbaldi – mi ha chiesto se me la sentivo di aiutare una mamma ed una figlia intrappolate nell’inferno di Karkiv non ho esitato un attimo, e con Luigi Eucalipto abbiamo provveduto ad organizzare il viaggio, con Luigi stiamo provvedendo a dotare gli alloggi di tutti i comfort necessari. Prezioso l’aiuto di Natasha, una mia amica ucraina che parlando italiano le fa sentire più a loro agio”.

Ancora una volta Europa Verde – dichiarano i consiglieri di Europa Verde della X municipalità Laura Carcavallo e Salvatore Orgasi dimostra in prima linea nella propensione ad aiutare la popolazione ucraina. Francesca e Luigi non hanno fatto altro che depositare un seme nel solco tracciato dal nostro Leader Francesco Borrelli. Noi a Fuorigrotta stiamo varando una raccolta di beni di prima necessità da inviare poi in Ucraina”.

Persone come Francesca e Luigi – afferma Roberto Russo responsabile regionale di Made Ukraine for Italy la solidarietà non la teorizzano ma la praticano. Innumerevoli negli anni le raccolte da loro promosse di generi alimentari per aiutare le fasce più deboli. A tal proposito calza a pennello una massima di Marco Tullio Cicerone: Non nobis solum nati sumus ( non solo per noi stessi siamo nati)”.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie