lunedì, Gennaio 24, 2022

La Gevi Napoli batte anche Cremona: quarta vittoria consecutiva per gli azzurri

- Advertisement -

Notizie più lette

Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Gevi Napoli Basket- Vanoli Cremona 91-88: quarta vittoria consecutiva in un PalaBarbuto in festa. Coach Sacripanti: “Sono due punti d’oro”.

Quarto successo consecutivo della Gevi Napoli che, al PalaBarbuto, supera la Vanoli Cremona per 91-88. Il miglior realizzatore degli azzurri è Parks, 18 punti per lui, 17 a testa per Rich e Velicka, 13 di uno straordinario Zerini. Sacripanti schiera in quintetto Pargo, Rich, Parks, McDuffie e Lombardi, Galbiati risponde con Harris, Miller, Sanogo, Tinkle e Spagnolo.

I primi punti della partita sono della Vanoli con Harris, gli azzurri reagiscono con il 10-0 di parziale firmato Rich-Lombardi che costringe Cremona al timeout. 6-2 Rich. A Metà quarto siamo 10-6 con i liberi di Tinkle, segnano Parks e Rich per 15-7, Cournooh realizza due triple consecutive, Rich non sbaglia dalla lunetta, Pecchia realizza da sotto. Si segna da una parte e dall’altra, Rich arriva già in doppia cifra con 11 punti nel primo quarto., Zerini riporta la Gevi sul +4 ma nel finale, Miller e Sanogo, permettono alla Vanoli di chiudere sul -2, 23-21 il primo periodo.La Gevi Napoli batte anche Cremona: quarta vittoria consecutiva per gli azzurri Segna McDuffie in apertura secondo periodo, scambio di triple tra Miller e Velicka, Zerini realizza il gioco da 3 punti che vale il 31-24 dopo 2 minuti. Non si ferma la Gevi, Marini piazza la tripla del 36-26, timeout Cremona. Esordio per Lynch che va subito a segno, a metà quarto siamo sul 40-29. Torna a segnare Cremona con la tripla di Tinkle, Pecchia dalla lunetta realizza il 42-35, Cournooh segna in entrata, Uglietti rompe il minibreak ospite. Pecchia trascina i suoi realizzando i punti del 46-43 a due minuti dall’ultimo intervallo. Il quarto si chiude sul 49-45 Gevi con i liberi di Rich.

Nel terzo quarto parte meglio la Gevi con i canestri di McDuffie e Pargo, Tinkle va a segno per la Vanoli Cremona, Parks si inventa un gran gioco da 3 punti che vale il 57-48. A 5 minuti dall’ultimo intervallo il punteggio è 59-50 per la Gevi. Scambio di canestri tra Zerini e Agbamu, Parks e Tinkle segnano in entrata, Pecchia realizza il 65-58, la tripla di Harris vale il -4 Cremona. Segna Cournooh, 2 su 2 di Parks dalla lunetta, Harris non sbaglia. Il quarto si chiude sul 67-65 Gevi.

Il quarto finale si apre nel segno di Harris che piazza due triple che portano Cremona in vantaggio sul 73-69, costringendo Sacripanti al timeout. Torna a segnare la Gevi con Zerini, Uglietti pareggia dopo la rubata, Spagnolo riporta avanti gli ospiti, Velicka risponde con la tripla del 76-75. Gioco da 3 punti di Parks, Cremona segna con Cournooh e Tinkle, a 200 secondi dalla fine la Gevi è avanti sul 82-80. Spagnolo pareggia, Parks segna dalla media, Rich in avvicinamento per l’86-82, Velicka mette la tripla del 89-82 a 70 secondi dalla fine. Cremona prova a rientrare con il 4-0 di parziale, Pargo fa 2 su 2 dalla lunetta, Cournooh realizza da sotto. Il match si chiude sul 91-88 per la Gevi, può festeggiare il PalaBarbuto. Gli azzurri torneranno in campo domenica prossima 12 dicembre alle ore 17,00 sul campo della OpenjobMetis Varese.

Gevi Napoli Basket-Vanoli Cremona 91-88 (23-21;49-45; 67-65)

Napoli: Zerini 13, McDuffie 6, Pargo 4, Sinagra ne, Velicka 17, Lynch 2,Parks 18, Marini 3, Uglietti 5, Lombardi 6, Rich 17, Grassi ne. All.Sacripanti.

Cremona: Agbamu 2, Harris 17, Sanogo 4, McNeace ne, Gallo ne, Pecchia 19, Poeta ne, Spagnolo 8, Zacchigna, Tinkle 16, Cournooh 14, Miller 8. All.Galbiati.

Dichiarazione Sacripanti

Ho saputo della morte di Jelovac poco prima della gara. Sono stato malissimo, una persona straordinaria ed un grande giocatore. Un dolore immenso. Parlando della partita di questa sera ci tenevo a fare i complimenti a Cremona che ha giocato una partita di grande intelligenza e non hanno mollato mai nonostante fossero decimati, mettendoci in grande difficoltà. Per noi sono due punti d’oro, che arrivano dopo la sosta. Abbiamo attaccato bene, soffrendo in difesa nell’1 contro 1. Nei momenti decisivi abbiamo però difeso bene. Quando il PalaBarbuto diventa una bolgia per noi diventa tutto più facile. Essere sostenuti dal nostro pubblico, come nel finale, è sicuramente decisivo. Ne abbiamo bisogno”.

Foto: Luca Olivetti

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -spot_imgspot_imgspot_img

Ultime Notizie