domenica, Dicembre 4, 2022

Immunità da Coronavirus, protezione contro il virus da Linfociti T

- Advertisement -

Notizie più lette

Maria Sordino
Maria Sordinohttps://www.2anews.it
Maria Sordino - cura la pagina della sanità, sociale, attualità, è laureata in Scienze Biologiche, scrittrice.

L’immunità da Coronavirus potrebbe durare a lungo e proteggere chi ha contratto il virus da una seconda infezione. Ecco i risultati incoraggianti di un nuovo studio inglese.

Per chi ha avuto il Coronavirus ed è guarito, la protezione da una seconda infezione potrebbe durare molti mesi.

Un nuovo studio inglese mostra che l’immunità mediata non dagli anticorpi, ma dalle cellule T (o linfociti T) del sistema immunitario, potrebbe durare fino a sei mesi, anche negli asintomatici e in chi ha avuto forme lievi di Covid-19. La ricerca è stata condotta dal Public Health England, agenzia governativa inglese, e dall’Uk Coronavirus Immunology Consortium.

I ricercatori hanno svolto analisi del sangue, a distanza di sei mesi dall’infezione, in un gruppo di 100 pazienti che avevano avuto il Covid-19 senza essere ricoverati. 

“I nostri risultati”, afferma Shamez Ladhani, epidemiologo al Public Health England, uno dei coordinatori dello studio, “mostrano che la risposta delle cellule T potrebbe perdurare più a lungo della risposta anticorpale iniziale”.

È stato osservato che i livelli dei linfociti T erano più alti nelle persone che avevano avuto sintomi rispetto agli asintomatici. Questo potrebbe indicare una maggiore protezione delle persone sintomatiche, che potrebbero essere coperte di più o per più tempo contro una re-infezione. Oppure potrebbe significare semplicemente che gli asintomatici riescono a combattere il virus più facilmente senza dover produrre un’ampia risposta immunitaria.

Il dato, che resta da confermare, è comunque positivo. “Questi risultati – aggiunge Charles Bangham, a capo dell’Immunologia all’Imperial College London – forniscono una rassicurazione rispetto al fatto che, anche se il titolo anticorpale contro Sars-Cov-2 può abbassarsi in maniera significativa, al di sotto dei livelli di soglia, dopo pochi mesi dall’infezione, un certo grado di immunità contro il virus può essere mantenuta” ed è data dai linfociti T.

I risultati finora ottenuti saranno utili anche per comprendere meglio come agisce il sistema immunitario nei confronti del virus e per studi sulla durata della protezione dei vaccini, che attivano sia la risposta immunitaria umorale sia l’immunità cellulare. Una notizia sicuramente rassicurante.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie