mercoledì, Dicembre 7, 2022

Il Nest presenta i suoi assi del 2022-2023 e parte con Tonio De Nitto

- Advertisement -

Notizie più lette

Giuseppe Giorgio
Giuseppe Giorgio
Caporedattore, giornalista professionista, cura la pagina degli spettacoli e di enogastronomia

Il Nest – Napoli Est Teatro ha presentato la sua nuova stagione artistica che sarà inaugurata il 15 e 16 ottobre con “Hamelin”, uno spettacolo di Tonio De Nitto ispirato a “Il pifferaio magico” dei Fratelli Grimm.

Paragonando i propri spettacoli a quegli “Assi” delle carte da gioco napoletane, simbolo di vincita e successo, il Nest – Napoli Est Teatro, ha presentato la sua nuova stagione artistica. Un cartellone che anche per il 2022-2023 si svilupperà al ritmo di due spettacoli al mese, fatta eccezione per ottobre, quando, in collaborazione con l’Argot Produzioni, lo spazio di San Giovanni a Teduccio presenterà una tre giorni dedicata alla seconda fase della III edizione di Over- Emergenze teatrali.

Ed è con queste premesse, ancora una volta animate dalle nuove tendenze e dalla cultura, che la stagione ufficiale del Nest sarà inaugurata il 15 e 16 ottobre con “Hamelin”, uno spettacolo di Tonio De Nitto ispirato a “Il pifferaio magico” dei Fratelli Grimm. A seguire, il 22 ottobre, sarà la volta di Luca Persico (‘O Zulù), Edo Notarloberti e Francesca De Nicolais con il loro spettacolo diviso tra il teatro e la musica “Ridire parole a fare male”.

Ancora, per la prossima stagione della sala da 98 posti nata in una scuola abbandonata, dopo i giorni di “PeerGynTrip”, arriveranno Rosario Lisma con “Giusto”; Franco Arminio con “Studi sull’amore”; Agnese Fallongo e il suo spettacolo “I Mezzalira – Panni sporchi fritti in casa” ed il fuori abbonamento scritto da Michele Ruol, “Giostra”.

In scena, a completare la stagione del Nest ci sarà anche l’omaggio ad Antonio Tarantino, scomparso nel 2021, con “Barabba”, seguito da Luna Romani in “Mamy Blues”. Giunti al 20 febbraio del 2023 partirà il format “Una serata al Nest con…” con il primo protagonista rappresentato da Alessio Boni che insieme a Marcello Prayer proporrà “Canto degli esclusi”, dedicato ad Alda Merini.

A marzo, sarà la volta del lavoro “La regola dei giochi” di Anton Giulio Calenda e del testo “La pace non è mai stata un’opzione” interpretato da Aurora Peres e Marco Quaglia. Con le date da definire, il Nest proporrà pure altri due appuntamenti per il progetto “Una serata al Nest con…” con Alessandro Preziosi e Silvio Orlando, pronti a spogliarsi dei panni dell’attore per parlare al pubblico della propria vita.

Infine, il Nest presenterà “Duett for J.J.” un omaggio all’Ulisse di Joyce con la voce narrante di Cristina Donadio. Nella sala di San Giovanni a Teduccio non mancheranno i laboratori e i nuovi progetti che per quest’anno prevedono la partecipazione di maestri come Massimiliano Cividati, Adriano Giannini, Lorenzo Gleijesis, Anna Redi e Mariano Tufano.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie