domenica, Settembre 19, 2021

Governo, intesa su Giuseppe Conte premier: dubbi su Esteri ed Economia

- Advertisement -

Notizie più lette

Governo, intesa su Giuseppe Conte premier: dubbi su Esteri ed Economia
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

M5S-Lega: le delegazioni saliranno oggi pomeriggio al Quirinale per presentare a Mattarella progetti e nomi per il Governo. Intesa su Giuseppe Conte Premier.

Arriva l’intesa tra M5S e Lega sia sul programma che sul nome del premier Giuseppe Conte. A 78 giorni dalle elezioni, il momento della formazione del nuovo Governo sembra finalmente arrivato: Movimento 5 Stelle e Lega saliranno al Quirinale dal Capo dello stato, Sergio Mattarella, rispettivamente, alle 17.30 e alle 18.

Pentastellati e leghisti, guidati da Luigi Di Maio e Matteo Salvini, sono ormai d’accordo su quasi tutti gli aspetti, dal programma al premier (che dovrebbe essere il giurista Giuseppe Conte), fino ai ministeri.

Governo, intesa su Giuseppe Conte premier: dubbi su Esteri ed Economia

Salvini dovrebbe ricevere il ministero dell’Interno, mentre Di Maio avrebbe chiesto una sorta di “super-ministero” che metta insieme Lavoro e Sviluppo economico. Gli unici dubbi riguardano la scelta per gli Esteri e l’Economia. Se gli Esteri sembrano destinati all’ambasciatore Giampiero Massolo, la Lega rivendica per sé l’economia. E Salvini, dopo la rinuncia di Giancarlo Giorgetti, ha proposto Paolo Savona, economista di grande esperienza (con un passato da ministro con Ciampi e poi con Berlusconi), che negli ultimi anni è stato su posizioni eurocritiche. Ai 5Stelle questa opzione non piace, ma l’intesa non appare lontana anche su quest’aspetto. Se tutto andrà bene, il nuovo Governo potrebbe giurare e poi ricevere la fiducia dalle camere già nel corso di questa settimana e quindi essere pienamente operativo per la prossima.

Governo, Di Maio: “Al M5S Mise-Ministero Lavoro”

A margine di un’iniziativa elettorale a Teramo, Luigi Di Maio ha confermato l’intesa: “Io e Salvini -ha detto il leader pentastellato- abbiamo chiuso un accordo politico. Sceglierà Mattarella cosa fare ora. Il premier sarà un amico del popolo”. Dopo aver fatto un passo di lato sulla premiership, Di Maio avrebbe chiesto che il ministero dello Sviluppo Economico, con dentro quello del Lavoro, diventi un unico “superministero”, che vada al Movimento. Su Facebook, il capo politico del M5S ha inoltre scritto che “l’austerità ha fallito, le politiche dei governi che ci hanno preceduto hanno fatto esplodere il rapporto debito/Pil e depresso l’economia. Bisogna far ripartire il circuito virtuoso di consumi, investimenti e occupazione stabile: è il miglior modo per aumentare anche il gettito fiscale e tenere a posto i conti”.

Governo, Salvini: “C’è accordo su premier e squadra”

Abbiamo chiuso l’accordo sul premier e sulla squadra dei ministri”: lo ha annunciato il leader della Lega, Matteo Salvini, a un gazebo del Carroccio a Fiumicino. Salvini, a domanda su un possibile ruolo suo e di Di Maio nel Governo, ha risposto che “siamo disponibili a metterci la faccia”. Per quanto riguarda i gazebo, in cui gli elettori leghisti hanno votato il contratto di Governo col M5S, i risultati sono stati ottimi: su circa 215mila cittadini, il 91% ha detto si. La quasi totalità dei no è legata alla proposta del reddito di cittadinanza e all’atteggiamento pentastellato sull’immigrazione, considerato troppo morbido.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie