lunedì, Aprile 12, 2021

Giugliano, controlli in località Lago Patria: denunce, sanzioni e sequestri

- Advertisement -

Notizie più lette

Giugliano, controlli in località Lago Patria: denunce, sanzioni e sequestri
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Giugliano: palestra trovata aperta (i Carabinieri hanno chiuso il locale per cinque giorni multando il titolare e tre clienti). Quattro persone denunciate per furto, ricettazione e riciclaggio.

- Advertisement -

A Giugliano in Campania – località Lago Patria – i carabinieri della stazione di Varcaturo insieme agli equipaggi della Compagnia di Giugliano e del Reggimento “Campania” sono stati impegnati in un servizio a “largo raggio”. Numerosi i posti di controllo, ispezioni e perquisizioni.

Durante il servizio sono stati denunciati 2 cittadini extracomunitari (uno del Burkina Faso e uno della Nigeria) che, all’esito di una perquisizione domiciliare, sono stati trovati in possesso di 3 motocicli di provenienza illecita (2 provento di furto ed 1 di rapina).

Sanzionate 4 persone (il titolare più 3 clienti) per le norme anti-contagio da Covid 19. Erano all’interno di una palestra di via San Nullo che era aperta e funzionante. Alla struttura sono state imposti i 5 giorni di chiusura.

8 le sanzioni amministrative al Codice della strada per un importo complessivo 5mila euro. Nel corso degli ultimi giorni, inoltre, i militari della medesima stazione hanno effettuato diversi controlli presso il campo rom di via Carrafiello dove hanno sequestrato 25 veicoli poiché sprovvisti di copertura assicurativa.

Durante le operazioni i carabinieri della Stazione di Qualiano hanno denunciato per ricettazione e riciclaggio un cittadino di origini Rom del campo della zona ASI e un cittadino giuglianese, entrambi sono 47enni e noti alle forze dell’ordine. Sono stati controllati a bordo di un furgone con numero di telaio modificato all’interno del quale venivano rinvenuti quattro catalizzatori di auto di dubbia provenienza. I controlli straordinari nell’area continueranno nei prossimi giorni.

 

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie