lunedì, Maggio 27, 2024

Finti avvocati e carabinieri per truffare anziani, blitz a Napoli

- Advertisement -

Notizie più lette

Francesco Monaco
Francesco Monacohttps://www.2anews.it
Francesco Monaco, giornalista. Esperienza dalla carta stampata a internet, radio e tv. Scrittore, il suo primo romanzo: 'Baciami prima di andare'.

Le tre persone arrestate a Napoli si spacciavano per finti avvocati e carabinieri per truffare gli anziani, ma nell’ultima occasione si sono trovati alla porta i militari veri.

Finti avvocati e finti carabinieri insieme per truffare anziani. E’ quanto hanno scoperto i carabinieri, veri, che hanno arrestato a Napoli tre persone. I tre avevano preso di mira una 72enne messinese.

In un appartamento avevano realizzato una centrale operativa con un vero e proprio call center. La ‘scusa’ per incastrare l’anziana è stata un incidente stradale causato dal figlio e la richiesta di soldi per scagionarlo. A telefono provano a convincere la vittima ma ad ascoltarli, all’esterno dell’appartamento, ci sono i carabinieri della stazione di Borgoloreto e del nucleo operativo Stella. Hanno bisogno di una scusa per entrare e sfruttano la carta dell’inganno. Imbrogliano i truffatori in un carosello di bugie e si fingono vicini di casa, indispettiti per la puzza di marijuana. Protestano ad alta voce e quando la porta si apre scatta il blitz. Nell’abitazione un piccolo call center dedicato alle truffe agli anziani.

Sequestrati 10 cellulari, oltre 1600 euro in contante, un piccolo quaderno di appunti con i dettagli delle truffe in corso, 4 sim integre e una spezzata, lanciata dalla finestra poco dopo il blitz.Sotto sequestro anche un grammo di marijuana.

I 3 sono stati sottoposti ai domiciliari, risponderanno di tentata truffa. La vittima in linea, hanno ricostruito i militari, era una 72enne di un piccolo paesino della provincia messinese.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie