sabato, Marzo 2, 2024

Federico Guardascione bistrot: un nuovo format per i più saporiti formati di pizza

- Advertisement -

Notizie più lette

Serena Giorgio De Dilectis
Serena Giorgio De Dilectishttp://www.2anews.it
Serena Giorgio, giornalista e scrittrice esperta in antropologia, enogastronomia e intolleranze alimentari.
Con un nuovo format e molteplici formati di pizza, Federico Guardascione riesce finalmente a incastonare nel cuore del Vomero il gusto e l’ingegno di un concept in grado di ampliare, e ancor più suggellare, il trionfo di una gastronomia ormai celebre e da oggi, con il “Federico Guardascione bistrot”, godibile persino in modalità café e take-away. Evoluzione e innovazione dunque, ma ancor più saporita tradizione! perché il nuovo locale, che sorge a pochissimi passi e a soli tre anni dall’inaugurazione della prima sede vomerese, sa senz’altro bissare il successo della gastronomia firmata Guardascione, ma soprattutto declinarlo in una nuova e variegata formula tutta scoprire e squisitamente da assaggiare.

Federico Guardascione bistrot: tra format e formati di pizza

Tra ingredienti sempre, e rigorosamente, genuini e una proposta valida per l’intera giornata, “Federico Guardascione bistrot” riesce infatti a servire fritti, piatti della tradizione, dolci, pizze in teglia, pizze in pala, pizze a rutiello e persino topping minuziosamente ricercati, proprio come quelli studiati in occasione della serata a quattro mani con lo Chef Angelo Carannate di Caracol, il celebre ristorante stellato di Bacoli (NA).
Federico Guardascione bistrot: un nuovo format per i più saporiti formati di pizza

Federico Guardascione e Angelo Carrannante: l’unione fa la forza, ma persino il gusto!

Dalla “BrocCOLLINA” con provola affumicata, friarielli in due consistenze, salsiccia, papaccella, tarallo napoletano e olio extravergine di oliva a “Quella Diavola di Luciana” con sugo piccante di pomodoro alla Luciana, salame di polpo e olio extravergine di oliva; o dalla “ScapRICCIAtella” con fior di latte di Agerola, scarola riccia a crudo, acciughe, stracciatella di bufala, tartufo nero e olio extravergine di oliva a “La mia Marinara” in declinazione Gluten Free con pomodoro Corbarino, pomodori gialli e rossi semidry, origano di montagna, aglio orsino e olio extravergine di oliva; le pizze proposte dalla tanto fortunata quanto stellata collaborazione, e previste in carta per tutta la stagione, sanno realmente mostrare la forza di una trovata in grado di garantire al cliente il gusto della scoperta, ma anche la più completa delle Experience Gastronomiche.

Alla pizze proposte durante la serata stellata sono stati infatti abbinati anche i vini della azienda flegrea Salvatore Martusciello e i dolci firmati da I dolci di Margò (marchio di produzione di cui è responsabile Margherita Carannante, pasticcera e moglie di Federico), squisite preparazioni che hanno saputo segnare la degna conclusione di una degustazione all’insegna dei buoni sapori e, grazie alla più saporita delle inclusioni, anche dei buoni sentimenti.

Le bontà senza glutine di Guardascione

Non è un caso, infatti, che da Federico Guardascione possano godere delle più saporite leccornie anche gli intolleranti al glutine, i celiaci e tutti coloro che, a dispetto di ogni patologia o regime alimentare, non hanno voluto certo rinunciare al gusto e ai piaceri della tavola. Senza glutine quindi, ma tutt’altro che senza sapore; perché le pizze Gluten Free di Federico Guardascione, ma anche i fritti o i dolci di Margherita Carannante, sanno perfettamente coniugare bontà ed esigenze Free From consacrando, in via Francesco Cilea 151, un vero punto di riferimento per la gastronomia senza glutine. Con l’attento studio di Federico, avviatosi proprio per la diagnosi di intolleranza della sorella, un laboratorio al riparo da ogni contaminazione, l’utilizzo di farine non deglutinate, la continua sperimentazione e tanto, tantissimo amore, la pizzeria “Federico Guardascione” e il “Federico Guardascione bistrot” sanno fare del Gluten Free, proprio come avvenne con la pizzeria “Il colmo del pizzaiolo” che Federico e la moglie Margherita scelsero di inaugurare nel 2015 a Monte di Procida, un vero tratto distintivo di un altrettanto saporito e fortunato tratto del quartiere Vomero… ma non solo.
Federico Guardascione bistrot: un nuovo format per i più saporiti formati di pizza

Federico Guardascione: next opening

Paladino della buona gastronomia, e portavoce di una lavorazione senza glutine in grado di regalare al celiaco la bontà della pizza vera e non solo di una vaga imitazione, Federico Guardascione riesce infatti in una straordinaria impresa: quella di portare avanti nel tempo, e ancor più nello spazio, un racconto ricco di gusto, bontà, impegno e che, con un’apertura a breve anche nel quartiere di Santa Lucia, saprà per l’ennesima volta trionfare. Assaggiare per credere.
Federico Guardascione bistrot: un nuovo format per i più saporiti formati di pizza
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie