Napoli, Net service: tagli agli stipendi dei lavoratori assunti in Abc

534
Napoli, Net service: tagli agli stipendi dei lavoratori assunti in Abc

Net Service: potrebbe esserci una riduzione intorno ai 500 euro dello stipendio dei lavoratori che saranno assunti dall’azienda idrica speciale.

Aggiornamento in data 14 dicembre – ore 10,00

Si continua a studiare una soluzione per la vertenza degli 84 lavoratori Net Service, società controllata da Abc, azienda idrica speciale del Comune di Napoli. A breve si terrà una riunione presso la sede Abc in Via Argine alla quale parteciperà il commissario Sergio D’Angelo, le organizzazioni sindacali di categoria, i rappresentanti sindacali aziendali. Stando ad alcune indiscrezioni trapelate da Palazzo San Giacomo si sta lavorando su un accordo per evitare di penalizzare i dipendenti sull’importo degli stipendi.

Accordo penalizzante per i lavoratori

Giornate importanti per i dipendenti della Net Service, società del gruppo Abc che sarà posta in liquidazione entro il mese di dicembre. I lavoratori saranno assunti dall’azienda idrica speciale, secondo una delibera approvata dalla Giunta e avallata dal Consiglio comunale di Napoli.

Tuttavia, come riportato da “Il desk”, sono emersi problemi che potrebbero mettere in discussione i diritti collettivi e contrattuali dei lavoratori. La delibera non tiene infatti conto dell’articolo 2112 del codice civile, il quale stabilisce che in caso di trasferimento d’azienda il rapporto di lavoro continua con il cessionario ed il lavoratore conserva tutti i diritti che ne derivano, e le condizioni di miglior favore maturate con l’azienda cedente.

I dipendenti Net Service, invece, saranno inquadrati come “nuovi assunti” da Abc, subendo perdite salariali in media di 400-500 euro, considerato il passaggio dal contratto dell’edilizia edilizia al contratto di acqua-gas.Napoli, Net service: tagli agli stipendi dei lavoratori assunti in Abc I lavoratori non sarebbero tutelati dalle normative dello Statuto dei Lavoratori ma regolarizzati con la legge del Jobs Act, che prevede licenziamenti senza giusta causa e demansionamenti. Il capo di Gabinetto Attilio Auricchio e il vice sindaco Enrico Panini starebbero spingendo per un atto transattivo da sottoporre ai lavoratori, già concordato con i sindacati: nelle prossime ore è previsto un incontro a Palazzo San Giacomo.

Da ricordare, infine, che il piano di internalizzazione in Abc delle attività di manutenzione svolte da Net Service prevede un risparmio di oltre 1 milione e mezzo all’anno per l’azienda idrica speciale.