martedì, Novembre 29, 2022

De Luca, appello al Governo: “Nessun passo indietro sul Green Pass” (VIDEO)

- Advertisement -

Notizie più lette

Luigi Maria Mormone
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Il governatore della Campania Vincenzo De Luca sottolinea che l’obiettivo è quello di “non chiudere più scuole e attività economiche”. Poi attacca i no-green pass: “Chi non si vaccina si paghi i tamponi”.

Nella consueta diretta Facebook del venerdì, il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, si mostra ancora una volta fiducioso sulla situazione Covid 19 in Campania: “Abbiamo l’80% dei cittadini sopra i 12 anni con doppia dose e quindi immunizzati -sottolinea il numero uno di Palazzo Santa Lucia- Stiamo procedendo anche alla somministrazione della terza dose e contestualmente faremo partire le vaccinazioni antinfluenzali”.

Per De Luca, “abbiamo due obiettivi interni all’obiettivo generale di uscire dall’epidemia: non chiudere più le scuole e non chiudere più le attività economiche nella nostra regione. Ad oggi non registriamo focolai nelle scuole della Campania e prosegue l’attività in presenza”.

Il governatore della Campania invita poi il governo a “nessun passo indietro sul Green Pass”, che da oggi diviene obbligatorio per i lavoratori pubblici e privati: “A me pare che non ci siano motivi né razionali, né ragionevoli, per fare passi indietro rispetto al green pass”.

Poi l’attacco deciso ai no-green pass: “La mia posizione è: nessun passo indietro rispetto al green pass, nessun tampone gratuito per chi non vuole essere responsabile -prosegue – Pagatevi il tampone, ma la libertà di contagiare gli altri e prolungare l’epidemia non è concessa a nessuno.

Se lo Stato italiano abbassa il prezzo dei tamponi – aggiunge – ovviamente va benissimo, ma questo vale per tutti, anche per chi si è vaccinato. Non dev’essere un privilegio per chi non si è vaccinato e vuole pure il tampone gratis, questa cosa non si regge. Le tue fisime e i tuoi sfizi te li paghi tu. Dicono che c’è un problema di libertà: non si fa il Green pass perché si vuole essere liberi. La libertà di diffondere il virus non è concessa. Questa non è libertà si chiama irresponsabilità. Confondono per libertà l’arbitrio di andare su luoghi di lavoro e trasmettere il virus”.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie