Le Universiadi 2019 presenti anche al Museo e Bosco di Capodimonte

243
Le Universiadi 2019 presenti anche al Museo e Bosco di Capodimonte

Le Universiadi 2019 a Napoli si animano anche con Concerti, Arte e Fitness al Museo e Real Bosco di Capodimonte. Un doppia occasione per visitare una delle Reggie più belle e amene della nostra città

Sarà dunque il prestigioso e suggestivo Museo e Real Bosco di Capodimonte ad accogliere atleti e delegati delle 118 nazioni partecipanti alla 30^ Summer Universiade, uno degli eventi più importanti attualmente in città.

Infatti, dal 10 luglio sarà a disposizione degli atleti e dei cittadini un’area fitness allestita all’interno del Bosco, che per l’occasione coniugherà la salute ed il benessere fisico alla visita di quest’area enorme di verde che sorge sulla collina di Capodimonte.

“Lo sport e il benessere, sia fisico che mentale, sono obiettivi della direzione del Museo e Real Bosco di Capodimonte, in aggiunta alla conservazione e valorizzazione del patrimonio, della cultura e dell’ambiente” – spiega il Direttore Bellenger – “Il Bosco di Capodimonte, il più grande parco urbano in Italia, è il contesto perfetto per il relax grazie ai suoi 134 ettari di spazio verde e il suo prezioso giardino storico, con più di 400 specie di piante.

Per l’Universiade Napoli 2019 la Regione Campania ha finanziato un’area fitness di 2.5 chilometri con 15 postazioni attrezzate per il riscaldamento muscolare e per l’allenamento cardiovascolare”. 

Le Universiadi 2019 presenti anche al Museo e Bosco di Capodimonte

Oltre alla preziosissima collezione permanente di dipinti, sculture, armi e porcellane, custodita nelle numerose sale del Museo di Capodimonte, i circa 8mila delegati potranno inoltre anche visitare, presso la Sala Causa appositamente allestita al livello inferiore di uno dei cortili d’ingresso del museo, al prezzo ridotto di 8 euro (anziché 14), la mostra record “Caravaggio Napoli”, curata da Maria Cristina Terzaghi e Sylvain Bellenger.

I 5 lavori di Caravaggio presenti alla suddetta mostra, sono abbinati a 21 dipinti di artisti che hanno subito l’influenza dello stile innovativo dell’artista.  Consiglio vivamente la visita a questa mostra sul Caravaggio, che per la particolare sistemazione dei dipinti in un allestimento che oserei definire quasi “mistico”, lascia al visitatore, anche meno attento, un ricordo molto vivo e una suggestione insolita, che solo capolavori del genere possono trasmettere in modo così intenso e marcato.

Le Universiadi 2019 presenti anche al Museo e Bosco di Capodimonte

Infine, il 7 e 8 luglio alle 19.30 si terrà un interessante concerto ideato dal Maestro Roberto De Simone ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti per una prima esecuzione italiana della Serenade n. 8 K. 286 Re maggiore per quattro orchestre di W. Amadeus Mozart e la Serenata Napolitana di Enrico De Leva-Salvatore di Giacomo per mezzosoprano, coro femminile e tre fisarmoniche (orchestrazione di Roberto De Simone) e una prima esecuzione assoluta di Capodimonte, poema fotografico tratto da un valzer di Salvatore Di Giacomo per orchestra, coro e quattro pianoforti del M° De Simone.