giovedì, Maggio 23, 2024

Covid 19, De Luca: “Troppi disertori del vaccino. Tra qualche mese Napoli rischia lockdown” (VIDEO)

- Advertisement -

Notizie più lette

Luigi Maria Mormone
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Covid 19 in Campania: il governatore Vincenzo De Luca lancia un nuovo allarme ribadendo la carenza di forniture di vaccino. Nuova ordinanza: mascherina ancora obbligatoria all’aperto e divieto di vendita di alcolici dopo le 22.

Nella consueta diretta Facebook del venerdì, il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, lancia un nuovo allarme alla luce delle troppe persone che non hanno aderito alla campagna di vaccinazione anti Covid 19, che si somma alla carenza nella distribuzione delle dosi: “Avremo nel mese di luglio una riduzione pesantissima nella consegna dei vaccini -attacca il governatore- Disastrosa la comunicazione a livello nazionale, che ha provocato un atteggiamento di rilassamento nei cittadini.

A questo si aggiunge un elemento di criticità nella città di Napoli. Ad oggi per quanto riguarda la Asl Napoli 1 su 839mila cittadini residenti e vaccinabili vi sono 317mila mancate adesioni. E’ un dato non sostenibile. Se prosegue così la campagna di vaccinazione in città, andiamo verso un nuovo lockdown nel giro di pochi mesi”.

Una situazione nella quale si inserisce la variante Delta, visto che “in Campania ci sono già alcuni focolai attivi. Per quei milioni di cittadini che hanno scelto di non fare il vaccino, la variante Delta sarà aggressiva al massimo. Chi ha fatto solo la prima dose non è al riparo dalla variante e mancano all’appello centinaia di migliaia di cittadini che non hanno aderito o fanno finta di non capire. Bisogna vaccinarsi in massa”.

Il numero uno di Palazzo Santa Lucia annuncia inoltre una nuova ordinanza, la numero 19: “Da lunedì secondo il Governo non c’è più l’obbligo dell’uso della mascherina all’aperto: sono degli irresponsabili. In Campania – rimarca De Luca – l’obbligo resta, quando non è garantito il distanziamento, cioè nel 95% dei casi. Resta anche vietata la vendita degli alcolici dopo le 22 e fino alle 6 del mattino. Abbiamo il dovere di fare delle scelte per proteggere la salute delle nostre famiglie. Il pericolo non è alle nostre spalle, ma davanti a noi”.

La parte finale della sua informativa, De Luca l’ha dedicata alle prossime Amministrative di Napoli, attaccando duramente l’attuale amministrazione comunale e sottolineando che “senza la Regione Campania la città di Napoli avrebbe avuto lo stesso destino di alcune città sudamericane”.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie