martedì, Agosto 9, 2022

Comune di Napoli: l’assessore Santagada incontra la commissione Salute e Verde

- Advertisement -

Notizie più lette

Luigi Maria Mormone
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Il programma per ridisegnare il verde della città di Napoli: quasi concluso il primo lotto per la ripiantumazione di alberi tra Fuorigrotta, Bagnoli, Pianura, Soccavo e Posillipo.

La città cambierà volto già dai prossimi mesi: l’assessore Vincenzo Santagada ha illustrato in commissione Salute e Verde, presieduta da Fiorella Saggese, il cambio di passo nella gestione del verde annunciando l’ingresso in organico, a partire da marzo, di quattro agronomi e l’impiego di altri dieci tecnici grazie ad un’intesa con il Dipartimento Agraria della Federico II. Entro otto mesi si andrà a regime con il piano delle potature ed il cronoprogramma, aggiornato in tempo reale, sarà pubblicato sul sito del Comune.

Quasi concluso il primo dei cinque lotti (Fuorigrotta, Bagnoli, Pianura, Soccavo e Posillipo) per la ripiantumazione di alberi sul territorio cittadino, finanziato per 5,6 milioni di euro, mentre per la manutenzione del verde orizzontale sono già stati realizzati, da gennaio, 38 interventi a fronte dei 150 complessivi effettuati nel 2021.

Entro aprile previsto il completamento dei lavori dei primi cinque dei 17 parchi cittadini, riqualificati attraverso il Piano strategico della Città Metropolitana. Entro i prossimi due anni, inoltre, la creazione, in centro e nella zona orientale, di due ulteriori ‘hub’ per la manutenzione del verde orizzontale in aggiunta a quello del Polifunzionale di Soccavo dove operano 14 giardinieri.

A questo personale si aggiungeranno a breve i 50 percettori del Reddito di cittadinanza, mentre gli altri 300 percettori verranno distribuiti nelle Municipalità per la raccolta indifferenziata nelle aree verdi, il loro lavoro verrà coordinato e condiviso attraverso una ‘app’ gestita dal Servizio. E’ infine in corso, ha concluso l’assessore, un confronto costante con la Regione Campania per l’impiego, per i prossimi due anni, dei 400 lavoratori del progetto ‘Bros’ anche nei parchi cittadini.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -spot_imgspot_imgspot_img

Ultime Notizie