Caserta: 70mila euro per i centri estivi per le famiglie

0
335
Caserta: 70mila euro per i centri estivi per le famiglie

Caserta. Arrivano dal ministero per la Famiglia 70mila euro per i centri estivi per le famiglie casertane.

Il Comune di Caserta è risultato beneficiario di un finanziamento di 70mila euro destinato
ai Comuni per le attività socio-educative nei centri estivi.

Il fondo, erogato dal ministero per la Famiglia di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, riguarda le attività svolte nel periodo compreso tra il 1° giugno e il 31 dicembre 2023.

Nei prossimi giorni il Comune di Caserta pubblicherà un avviso con le modalità di accesso
al contributo, che potrà essere richiesto dalle famiglie che hanno fruito o stanno fruendo
dei servizi dei centri estivi.

Tali famiglie dovranno presentare copia delle ricevute di pagamento per le attività svolte o, nel caso di iniziative non ancora realizzate, si impegnano a trasmettere, una volta terminate le attività, la necessaria documentazione per ottenere il rimborso.

Il contributo (uno per ogni minore) a rimborso della spesa documentata ed effettivamente
sostenuta sarà assegnato, fino ad esaurimento delle risorse disponibili, sulla base di una
graduatoria di assegnazione formulata per ordine di ISEE crescente, ovvero dal valore più
basso a quello più alto.

A parità di valore ISEE sarà data priorità al bambino/ragazzo di età maggiore. In caso di
ulteriore parità, si procederà in base all’ordine di presentazione della domanda. Il rimborso
della spesa documentata ed effettivamente sostenuta potrà essere totale o parziale e,
comunque, almeno pari al 50% dei costi.

Il contributo verrà erogato direttamente alle famiglie mediante bonifico bancario/postale sul conto corrente indicato in sede di domanda.

Le risorse verranno assegnate per ogni bambino/a o ragazzo/a appartenente al nucleo
familiare; di conseguenza, la medesima famiglia, se utilmente collocata in graduatoria,
potrà essere destinataria di più contributi, per ciascuno dei minori a carico.

“Anche quest’anno – ha spiegato l’Assessore alla Pubblica Istruzione e alla Cultura, Enzo
Battarral’Amministrazione dà la possibilità a tante famiglie di poter ottenere dei rimborsi e quindi un sostegno concreto per attività importanti in favore dei ragazzi. Siamo sempre attenti alle necessità dei più deboli e questa iniziativa va in questa direzione”.

“A breve – ha aggiunto l’Assessore alle Politiche Sociali, Antonio De Lucia
pubblicheremo un avviso, consentendo a molti nuclei familiari di accedere a queste
risorse. In un periodo come questo, con le scuole chiuse, tanti genitori hanno l’esigenza di
lasciare i propri figli in luoghi sicuri durante l’orario di lavoro. Il Comune ha il dovere di
sostenere queste famiglie, soprattutto quelle che si trovano in stato di necessità”.