mercoledì, Aprile 24, 2024

Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno, onorevole sconfitta con la Pro Recco: 8-13

- Advertisement -

Notizie più lette

Luigi Maria Mormone
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno: la squadra di mister Matteo Citro fa una bella figura contro la squadra più forte del torneo nella giornata internazionale dello sport per lo sviluppo della pace.

Si è tenuta alla Simone Vitale di Salerno alle ore 16:00 del 6 aprile 2022, la gara della Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno contro la Pro Recco, valida per la settima e ultima giornata del girone scudetto del campionato di serie A1 di pallanuoto maschile. La gara è terminata con il risultato di 8-13 per la Pro Recco.

Primi due quarti e mezzo in cui la Rari è riuscita a mantenere un gioco molto equilibrato, lontana dai pronostici pre-partita. Una Rari in grande crescita quella che si è vista negli ultimi due appuntamenti rispetto alle prime uscite del girone scudetto. Una Rari capace di giocarsela con la squadra più forte del campionato in cui ancora una volta ha dovuto fare a meno del proprio capitano.

Una bella partita in una bella cornice di pubblico nonostante sia stato un turno infrasettimanale. Abbiamo disputato un’ottima gara contro una vera e propria corazzata ed abbiamo retto il confronto fino al terzo tempo. Molto soddisfatto delle ultime partite della squadra. Ora ci aspetta una lunga sosta prima degli spareggi finali” queste le parole del presidente Enrico Gallozzi sul match.

Mister Citro commenta così la partita: “Oggi devo fare i complimenti ai ragazzi, siamo stati almeno per tre tempi incollati alla partita, non è da poco. Probabilmente pochissime squadre ci sono riuscite quest’anno abbiamo un po’ mollato alla fine però ci sta i ragazzi sono in forte crescita. Abbiamo avuto un passaggio a vuoto nella prima parte di questo round scudetto, anche per un discorso motivazionale perché da settimi non potevamo scalare nessuna posizione. Adesso che ci stiamo avvicinando alla fase cruciale dei play off e abbiamo aumentato i carichi di lavoro, stiamo lavorando meglio con più intensità in acqua e si vede”.Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno, onorevole sconfitta con la Pro Recco: 8-13 Prima del match ha avuto luogo la premiazione del concorso, promosso dalla Rari Nantes Salerno, “Uno Slogan per la Pace” patrocinato da AiBi Amici dei Bambini e Onmic Salerno. Grandissima partecipazione quest’anno, grazie alle tante scuole e alle professoresse che hanno dedicato delle ore di lezione per creare un momento di riflessione in aula con tutti i ragazzi. Si è scelta la data del 6 aprile in quanto Giornata internazionale dello sport per lo sviluppo e la pace. La Rari Nantes è da sempre impegnata nel promuovere la non discriminazione e i più alti valori dello sport. A premiare i vincitori il presidente Enrico Gallozzi, Iryna Startsun di Onmic Salerno e Antonella Spadafora, referente della regione Campania dell’Associazione AiBi Amici dei bambini.

In un momento in cui in tv, sui giornali, per le strade e nei luoghi di ritrovo si parla a qualsiasi ora di questo drammatico conflitto che coinvolge Russia e Ucraina, è ancora più importante far riflettere le giovani generazioni sul concetto di tolleranza, pace, contrapposti a odio, discriminazione. Ormai da anni la Rari Nantes coinvolge Ai.Bi. in questo concorso contro il razzismo che quest’anno ha un significato ancora più importante per noi, essendo impegnati attivamente in questo momento nei campi allestiti per i profughi ucraini in Moldova e in Italia con l’accoglienza di chi fugge, affiancando con formazioni ben specifiche. Quindi grazie ad Enrico Gallozzi e a tutta la squadra e grazie soprattutto ai tanti bambini e bambine che hanno risposto con entusiasmo al concorso. Se si parla di pace, oggi hanno vinto tutti i partecipanti” Il prezioso commento di Antonella Spadafora.

È importante educare i giovani alla libertà e ai valori dell’associazionismo. Come Onmic crediamo fortemente che non si possa separare la pace dalla libertà perché nessuno può essere in pace senza avere la libertà” le parole di Iryna Startsun di Onmic Salerno. I vincitori hanno ricevuto in premio un corso di nuovo o pallanuoto della durata di un mese presso la Piscina Nicodemi, buoni libro e una foto degli atleti della Rari.

RN NUOTO SALERNO – PRO RECCO 8-13 (Parziali: 2-3, 2-3, 2-3, 2-4)

RN SALERNO: S. Santini, G. Spatuazzo, U. Esposito 1, C. Sanges, M. Gluhaic 3, D. Gallozzi, M. Tomasic 1, N. Cuccovillo 1, M. Elez 2, G. Parrilli , A. Fortunato, D. Pica, G. Taurisano, All. Matteo Citro.

PRO RECCO: M. Del Lungo, F. Di Fulvio 1, G. Zalanki 4, P. Figlioli, E. Marini, G. Cannella 2, N. Presciutti 1, A. Nuzzo, A. Ivovic 3, A. Velotto, M. Aicardi 2, B. Hallock, T. Negri, All. Sukno

Note: Uscito per limite di falli: Presciutti (R) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: R.N. Nuoto Salerno 3/9 e Pro Recco 5/6 + un rigore. Spettatori 200 circa. Arbitri: BRAGHINI NICOLAI.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie